Piccoli equivoci1988

SCHEDA FILM

Piccoli equivoci

Anno: 1988 Durata: 84 Origine: ITALIA Colore: C

Genere:COMMEDIA

Regia:Ricky Tognazzi

Specifiche tecniche:PANORAMICA

Tratto da:l'omonima commedia di Claudio Bigagli

Produzione:FRANCO COMMITTERI PER MASSFILM

Distribuzione:U.I.P. (1989) - CREAZIONI HOME VIDEO

ATTORI

Sergio Castellitto nel ruolo di Paolo
Lina Sastri nel ruolo di Francesca
Nancy Brilli nel ruolo di Sophie
Roberto Citran nel ruolo di Giuliano
Nicola Pistoia nel ruolo di Enrico
Pino Quartullo nel ruolo di Pietro
 

SOGGETTO

Bigagli, Claudio
 

MONTAGGIO

Simoncelli, Carla
 

SCENOGRAFIA

Capuano, Mariangela
 

TRAMA

Paolo, un giovane attore di discreto talento, solo e disperato nella casa di Francesca, la sua ex compagna, attrice anche lei, attualmente in tournée, vorrebbe andarsene ma non sa decidersi. Pertanto si sfoga con Enrico e Giuliano, suoi amici, più in crisi di lui per altri motivi: il primo perché da sei mesi non lavora, il secondo perché è convinto che la sua ragazza, Sophie, un'attricetta, lo tradisca. Paolo non trova pace ed inoltre teme che possa essere contagiato da un fungo della pelle che ha notato sulle spalle di Giuliano che si fa il bagno in casa di Francesca. Questa sta per arrivare e Paolo per farle una sorpresa organizza una cenetta a cui parteciperanno Francesca con il suo attuale compagno Piero, tecnico di scena, Sophie che al momento è disponibile in quanto Giuliano è partito. All'ultimo momento si aggiunge inaspettato anche Enrico. La cena si svolge tra equivoci e chiarificazioni, tra irritazione e voglia di rifare la pace. Piero, mezzo ubriaco, combina guai che irritano Francesca e Sophie è imbarazzata in quanto tutti credono sia la compagna di Paolo. Quando Enrico se ne va, gli altri vanno a dormire: Francesca con Piero, Paolo con Sophie. Ma la notte non è tranquilla: Francesca litiga con Piero che se ne va offeso; Sophie con un abile stratagemma e l'aiuto di Paolo e Francesca, lascia la casa di nascosto poiché nel frattempo è arrivato Giuliano. Poi anche Giuliano se ne va e Paolo e Francesca restano soli. Si sentono entrambi tristi e desiderosi di affetto e comprensione. Cercano di superare vecchi malintesi, si chiariscono i propri sentimenti l'uno verso l'altra, capiscono di amarsi ancora e decidono di tornare insieme.

CRITICA

"Ci sono dei momenti di autentica pochade. Di tutta questa mediocrità dei personaggi il regista non si compiace ponendosi di fronte ad essa a debita distanza e osservando la vicenda con un giusto distacco". ('Segnalazioni Cinematografiche', vol. 107, 1989).

Trova Cinema

Box office
dal 13 al 16 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Odio l'estate  1.808.586
    Odio l'estate

    Le regole per una vacanza perfetta: non si parte senza il canotto, non si parte senza il cane, ma soprattutto non si prenota la stessa casa. Aldo Giovanni e Giacomo partono per le vacanze estive, non si conoscono e non potr...

  2. 3. Dolittle  1.166.938
  3. 4. 1917  884.656
  4. 5. Jojo Rabbit  390.036
  5. 6. Il diritto di opporsi  334.445
  6. 7. Figli  333.612
  7. 8. Parasite  333.065
  8. 9. Judy  184.691
  9. 10. Me contro te il film - La Vendetta del Signor S  174.524

Tutta la classifica