'o Re1988

SCHEDA FILM

'o Re

Anno: 1988 Durata: 95 Origine: ITALIA Colore: C

Genere:COMMEDIA

Regia:Luigi Magni

Specifiche tecniche:PANORAMICA

Tratto da:-

Produzione:GIOVANNI DI CLEMENTE PER CLEMI CINEMATOGRAFICA, TITANUS PRODUZIONE

Distribuzione:C.D.I. (1989) - AZZURRA HOME VIDEO, CDI HOME VIDEO, CLEMI VIDEO

ATTORI

Giancarlo Giannini nel ruolo di Francesco II di Borbone
Ornella Muti nel ruolo di Maria Sofia
Carlo Croccolo nel ruolo di Rafele
Luc Merenda nel ruolo di Don José Bories
Cristina Marsillach nel ruolo di Luciana
Anna Maria Ackermann nel ruolo di Regina vedova Annamaria Ackermann
Corrado Pani nel ruolo di Generale Coviello
Massimo Abate nel ruolo di Trani
Franco Pistoni nel ruolo di Macchi, lo jettatore
Francesco Tavassi nel ruolo di Caserta
Sergio Solli nel ruolo di Pulcinella
Isabella Perricone nel ruolo di La siciliana
Eleonora Pariante nel ruolo di Franceschina
Mary Hubert nel ruolo di La zingara
Tina Bonavita nel ruolo di Lucrezia
Iaia Forte nel ruolo di La ferrarese
Carla Fioravanti nel ruolo di La trasformista
Anna Kanakis nel ruolo di Brigantessa
Paolo Proietti nel ruolo di Commediante
Gianni Balzaro nel ruolo di Commediante
Franco Concilio nel ruolo di Commediante
Enzo Aronica nel ruolo di Commediante
Donato Citarella nel ruolo di Commediante
Benedetto Fanna nel ruolo di Commediante
Egidio Termine nel ruolo di Garibaldino
Paolo Falace nel ruolo di Chiavone
Pino Patti nel ruolo di Frate confessore
Gianni Franco nel ruolo di Ufficiale italiano
Alfredo Vasco nel ruolo di Capobanda
Alberto Incrocci nel ruolo di Ufficiale zuavo
Gianfranco Stoppani nel ruolo di Ufficiale medico
Carlo Conversi nel ruolo di Pazzariello
Guido Quintozzi nel ruolo di Pecoraro
Marco Di Stefano nel ruolo di Ufficiale borbonico
 

SOGGETTO

Magni, Luigi
 

SCENEGGIATORE

Magni, Luigi
 

MUSICHE

Piovani, Nicola
 
 

SCENOGRAFIA

Mirisola, Lucia
 

COSTUMISTA

Mirisola, Lucia
 

EFFETTI

Ricci, Paolo

TRAMA

Il Re Francesco II di Borbone, soprannominato Franceschiello per la sua inettitudine, e la sua bella moglie Maria Sofia, insieme al fedele servitore Rafele, si trovano in esilio a Roma. Qui la ex regina cerca di organizzare un esercito, con a capo il Generale Coviello, per riconquistare il trono. L'ex Re è sfiduciato e in preda a mania religiosa, mentre Maria Sofia è ossessionata dal desiderio di avere un erede, che garantisca la successione; ma il matrimonio fra lei e lo sposo non è ancora stato consumato, perchè Francesco, che non ha mai desiderato regnare, non vuole ora mettere al mondo un altro spostato. Questo argomento è causa di continui e aspri contrasti fra i coniugi. I sovrani esiliati sono protetti dal commissario Macchi, che però sembra al re uno jettatore. Intanto giunge dal Sud un affascinante avventuriero spagnolo, Don Josè, che si innamora della regina e si offre di comandare un esercito per riconquistarle il trono. Coviello, nel frattempo, è passato all'esercito italiano. Durante una festa, Franceschiello viene leggermente ferito da una pugnalata di Lucina, una ragazza che vuole vendicare il padre, e, mentre egli si trova a letto e delira, la moglie riesce a fargli consumare finalmente il matrimonio. Don Josè viene fatto fucilare da Coviello, e intanto Franceschiello, saputo che Maria Sofia è incinta, crede che il figlio sia dello spagnolo, ma una lettera di addio di quest'ultimo alla sovrana gli prova che il sospetto è ingiusto, ed egli si convince d'essere il padre del nascituro. Coviello chiede poi un colloquio alla regina, con lo scopo di farla prigioniera, ma, quando durante l'incontro le spara, il commissario Macchi muore facendole scudo col suo corpo, e la salva. Coviello viene impiccato. Invece del sospirato erede, Maria Sofia dà alla luce una bambina, che muore dopo tre mesi.

CRITICA

"[...] Scritto e diretto dal prolifico Luigi Magni, 'O' re è un film piacevole, un ironico ma anche nostalgico viaggio nell'Italia di ieri per rinfrescare l'immagine di una coppia reale che gli storiografi piemontesi e i pettegolezzi popolari hanno forse messo in una luce burlesca, quando invece può meritare un'ombra di umana simpatia: lui complessato ma galantuomo, lei incapace di arrendersi al cattivo destino. Disegnando i loro opposti profili sullo sfondo di un'epoca percorsa da banditi, garibaldini, ufficiali savoiardi, guardie papaline, legittimisti irriducibili e maschere allegre, Magni orchestra uno spettacolo che in pari misura suona patetico e giocoso, implicitamente lamenta le strade imboccate dalla Storia e non a torto ne indica la prima vittima nella Napoli degradata". (Giovanni Grazzini, "Il Messaggero", 28 gennaio 1989). "Magni continua imperterrito a rimestare nel torbido della storia patria, per trarne vicende grottesche, irriverenti e teoricamente popolari. Finché Nino Manfredi gli ha dato una mano i risultati sono stati buoni: ma adesso che gli attori sono meno mattatori, è il poco cinema di Magni a prendere il sopravvento. Un film verboso, inconcludente e noioso: solo Carlo Croccolo dipinge un personaggio da galleria." (Francesco Mininni, 'Magazine Italiano tv') "Coerente a se stesso, Magni continua la sua personale e critica rivisitazione della storia italiana. Qui la sua simpatia per re Franceschiello (bravo Giannini) è palese. Nonostante il decoro, però, c'è alla base una piattezza televisiva." (Laura e Morando Morandini, 'Telesette')

Trova Cinema

Box office
dal 11 al 14 luglio

Incasso in euro

  1. 1. Arrivederci professore  515.484
    Arrivederci professore

    Quando Richard, professore universitario di mezz'età, scopre di avere un cancro allo stadio terminale, decide di rivoluzionare la sua vita e godersi a pieno il tempo che gli rimane. La sua complicata relazione sentimentale ...

  2. 2. Pets 2 - Vita Da Animali  478.576
  3. 3. Aladdin  370.377
  4. 4. La Bambola Assassina  302.746
  5. 5. X-Men: Dark Phoenix  283.069
  6. 6. Il traditore  145.432
  7. 7. I morti non muoiono  137.394
  8. 8. Rapina a Stoccolma  95.631
  9. 9. Godzilla 2  91.006
  10. 10. Il grande salto  54.683

Tutta la classifica