SCHEDA FILM

Non toccare la donna bianca

Anno: 1975 Durata: 108 Origine: FRANCIA Colore: C

Genere:GROTTESCO

Regia:Marco Ferreri

Specifiche tecniche:35 MM, PANORAMICA, EASTMANCOLOR

Tratto da:ispirato al testo di Ned Buntline

Produzione:MARA FILMS, LES FILMS 66, LASER PRODUCTIONS (PARIGI), P.E.A. (ROMA) IN ASSOCIAZIONE CON FRANÇOIS ROCHAS E ALAIN SARDE

Distribuzione:FOX - RICORDI VIDEO

ATTORI

Marcello Mastroianni nel ruolo di George A. Custer
Catherine Deneuve nel ruolo di Marie-Hélène de Boismonfrais
Michel Piccoli nel ruolo di Buffalo Bill
Ugo Tognazzi nel ruolo di Mitch, guida indiana
Philippe Noiret nel ruolo di Generale Terry
Alain Cuny nel ruolo di Toro Seduto
Serge Reggiani nel ruolo di Cavallo Pazzo
Darry Cowl nel ruolo di Arcibald, veterinario imbalsamatore
Monique Chaumette nel ruolo di Sorella Lucy
Franca Bettoja nel ruolo di Raggio di Luna, moglie di Mitch
Paolo Villaggio nel ruolo di Prof. Pinkerton, antropologo
Franco Fabrizi nel ruolo di Maggiore Tom Custer
Gian Marco Tognazzi nel ruolo di Figlio di Mitch e Raggio di Luna
Marco Ferreri nel ruolo di Kellogg, il giornalista
Bertrand Tavernier
Daniele Dublino nel ruolo di Rappresentante del Governo
Francine Custer nel ruolo di Hermine Terry
Henri Piccoli nel ruolo di Padre di Toro Seduto
 

SOGGETTO

Ferreri, Marco
 
 

MUSICHE

Sarde, Philippe
 
 

COSTUMISTA

Nerli Taviani, Lina

TRAMA

In un caffè parigino, il generale Terry e personaggi politici americani discutono sui danni effettuati dalla massiccia presenza di indiani di varie tribù e decidono di chiamare il gen. George A. Custer. Questi si presenta in assetto di guerra e, smanioso, vorrebbe attaccare Toro Seduto e i suoi; ma viene trattenuto. Nel frattempo, spiati da un professore di antropologia nonché dalla guida indiana Mitch, gli indiani si armano; vengono effettuate repressioni e crudeli esecuzioni capitali. Custer, intanto, si innamora della crocerossina Marie-Hélène de Boismontrais. Toroso seduto confida in un intervento di Nixon che eviterà la battaglia. Nel giorno fissato il gen. Custer, ripetendo gli errori della battaglia di "Little Big Horn" ove il Settimo Cavalleria rimase sterminato, non attende il congiungimento con il gen. Grant di cui è rivale, e attacca gli indiani che lo accerchiano con masse sapientemente disposte, ne sterminano completamente le forze e lo uccidono. Terry guarda da lontano e si affretta a vendere le azioni della ferrovia in costruzione. Gli indiani lasciano la grande vallata riversandosi a migliaia verso Parigi.

CRITICA

"La forza del film sta da un parte nel fatto che ricalca con sorniona fedeltà, ma in chiave satirica, il western classico con le sue risapute situazioni e i suoi convenzionali personaggi; e dall'altra, che la conquista del West è trapiantata nell'immensa voragine delle Halles, nella zoliana cornice di un quartiere ottocentesco e proletario. Da questa contaminazione geniale del colonialismo americano con le lotte sociali parigine nascono nel film gli effetti migliori." (Alberto Moravia, 'L'Espresso', 11 maggio 1975)

Trova Cinema

Box office
dal 19 al 22 marzo

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  1.196.456
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Bad Boys for Life  882.185
  3. 3. Il richiamo della foresta  680.273
  4. 4. Parasite  605.719
  5. 5. Sonic. Il film  499.216
  6. 6. Odio l'estate  264.761
  7. 7. Cattive acque  263.009
  8. 8. La mia banda suona il pop  240.521
  9. 9. Dolittle  123.234

Tutta la classifica