Non scherzare con le donne1955

SCHEDA FILM

Non scherzare con le donne

Anno: 1955 Durata: 95 Origine: ITALIA Colore: B/N

Genere:COMMEDIA

Regia:Giuseppe Bennati

Specifiche tecniche:-

Tratto da:-

Produzione:GASTONE GUGLIELMOTTI PER LA A.P.I.C.I. (ATTREZZATURE PRODUZIONI CINEMATOGRAFICHE)

Distribuzione:REGIONALE (1956)

ATTORI

Rossana Podestà nel ruolo di Adriana
Marco Vicario nel ruolo di Mario
Giorgia Moll nel ruolo di Lucia
Armando Silvestre nel ruolo di Antonio
Mario Mazza nel ruolo di Signor Moneta
Jolanda Fortini nel ruolo di Signora Moneta
Cinzia Maner nel ruolo di Signora Pallocca
Nino Manfredi nel ruolo di Il tifoso ciclista
Mara Berni nel ruolo di Clara
Cesare Danova nel ruolo di Cesare il "fusto"
Franco Giacobini nel ruolo di Tifoso al Bar dello Sport
Mirko Allen nel ruolo di Tifoso al Bar dello Sport
Franco Migliacci nel ruolo di Tifoso al Bar dello Sport
Dino Curcio nel ruolo di Tifoso al Bar dello Sport
Armando Annuale nel ruolo di Zio Peppino
Sandro Pistolini nel ruolo di Il piccolo Ninetto
Fedele Gentile nel ruolo di Agente di polizia sulla spiaggia
Alfredo Rizzo
Gianni Bonagura
Isabella Candellaro
 

MONTAGGIO

Fraticelli, Franco
 

SCENOGRAFIA

Montori, Alfredo

TRAMA

Mario è un giovane ingegnere che si trova per motivi di lavoro in un centro balneare della costa toscana. A prescindere dalla sua attività professionale, il giovanotto ha una sola preoccupazione: le avventure galanti. Egli vive presso una famiglia del luogo e fa la corte alla figlia minore dei padroni di casa, Lucia, il che gli consente di godere di un trattamento di favore. Ma Lucia è molto gelosa ed il giovane dongiovanni è costretto a valersi di ogni sorta di stratagemmi per difendere la propria libertà e dedicarsi, fuori di casa, alle conquiste. L'arrivo d'Adriana, sorella maggiore di Lucia, e meno ingenua, rende più difficile la situazione di Mario, il quale, suo malgrado, è costretto a fidanzarsi ufficialmente a Lucia. Mario però non dà segno di modificare la sua condotta e si scatena così una lotta segreta, ma accanita, tra l'ingegnere e Adriana, che cerca in tutti i modi d'intralciare le conquiste del giovanotto. Che succede se però, tra una schermaglia e l'altra, Adriana si innamora del fidanzato di sua sorella?

CRITICA

"Si tratta di un lavoro modesto: la tenue trama è interpretata mediocremente. Buona la fotografia." ("Segnalazioni cinematografiche", vol. 41, 1957). "[...] Le opere immediatamente successive, meno felici e decisamente mediocri confermano l'eclettismo sostanziale del regista che toccò generi disparati. Tra esse la più degna di ricordo è una commedia abbastanza piacevole: "Non scherzare con le donne" (1957)". (Giulio Cesare Castello, "Enciclopedia dello Spettacolo - aggiornamento 1955 - 1965", Unione Editoriale, Roma, 1966, col.105/106).

Trova Cinema

Box office
dal 13 al 16 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Odio l'estate  1.808.586
    Odio l'estate

    Le regole per una vacanza perfetta: non si parte senza il canotto, non si parte senza il cane, ma soprattutto non si prenota la stessa casa. Aldo Giovanni e Giacomo partono per le vacanze estive, non si conoscono e non potr...

  2. 3. Dolittle  1.166.938
  3. 4. 1917  884.656
  4. 5. Jojo Rabbit  390.036
  5. 6. Il diritto di opporsi  334.445
  6. 7. Figli  333.612
  7. 8. Parasite  333.065
  8. 9. Judy  184.691
  9. 10. Me contro te il film - La Vendetta del Signor S  174.524

Tutta la classifica