SCHEDA FILM

NAPOLI SOLE MIO

Anno: 1958 Durata: 90 Origine: ITALIA Colore: -

Genere:COMMEDIA

Regia:-

Specifiche tecniche:ULTRASCOPE FERRANIACOLOR

Tratto da:-

Produzione:VITTORIO MARTINO E LEO CEVENINI PER LA FLORA FILM, VARIETY FILM

Distribuzione:VARIETY

TRAMA

Donna Matilde, proprietaria di una vasta fattoria; vive in un piccolo paese nelle vicinanze di Napoli con la figlia Lorella. Questa, recatasi a Napoli per far visita agli zii, incontra casualmente Michele, giovane posteggiatore: tra i due si stabilisce una corrente di viva simpatia, che si trasforma rapidamente in un sentimento d'amore. Michele non osa però rivelare a Lorella qual è la sua occupazione, né vuol parlarle della povertà della sua famiglia: egli le fa credere di trovarsi in condizioni di discreta agiatezza e di avere innanzi a sé un avvenire sicuro e brillante. Nonostante la puerile mistificazione, Michele è però un buon ragazzo, che ricambia sinceramente l'affetto di Lorella. Questa, tornata a casa, informa la mamma del nuovo sentimento, che la lega ormai al giovane napoletano; ma Donna Matilde vuole vederci chiaro e rendersi conto personalmente qual è la situazione economica del futuro genero. Quando scopre che la famiglia di Michele è in realtà poverissima e vive in condizioni d'estrema indigenza, Donna Matilde rifiuta energicamente il proprio consenso al progettato matrimonio. Lorella però non si rassegna, ma fugge a Napoli e sposa Michele, il quale poco dopo riesce ad affermarsi come cantante e può ottenere vantaggiosi contratti. Donna Matilde non perdona alla figliola la sua fuga e la sua disobbedienza e malgrado l'intervento dei parenti e le preghiere dell'affezionata domestica, non vuole sentirne parlare e si ostina a considerarla morta. Ma quando Lorella le annuncia la nascita della sua bambina alla quale ha dato il nome della nonna, Donna Matilde si commuove e supera il suo orgoglioso risentimento, si riconcilia con la figliola e col genero.

CRITICA

"(...) Alcuni spunti gradevoli e vivaci, la presentazione di vari indovinati caratteri e l'attenta, efficace interpretazione contribuiscono alla discreta riuscita del lavoro". (Segnalazioni Cinematografiche).

Trova Cinema

Box office
dal 13 al 16 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Odio l'estate  1.808.586
    Odio l'estate

    Le regole per una vacanza perfetta: non si parte senza il canotto, non si parte senza il cane, ma soprattutto non si prenota la stessa casa. Aldo Giovanni e Giacomo partono per le vacanze estive, non si conoscono e non potr...

  2. 3. Dolittle  1.166.938
  3. 4. 1917  884.656
  4. 5. Jojo Rabbit  390.036
  5. 6. Il diritto di opporsi  334.445
  6. 7. Figli  333.612
  7. 8. Parasite  333.065
  8. 9. Judy  184.691
  9. 10. Me contro te il film - La Vendetta del Signor S  174.524

Tutta la classifica