MICHAEL1996

SCHEDA FILM

MICHAEL

Anno: 1996 Durata: 108 Origine: USA Colore: C

Genere:COMMEDIA

Regia:-

Specifiche tecniche:PANORAMICA A COLORI

Tratto da:-

Produzione:TURNER PICTURES - ALPHAVILLE

Distribuzione:MEDUSA FILM (1997) - MEDUSA VIDEO

TRAMA

Al settimanale National Mirror arriva la notizia dell'esistenza di Michael, un angelo con la barba incolta e un paio di grosse ali. Il giornalista Frank Quinlan parte per l'Iowa per fare uno scoop, ma il direttore del giornale gli affianca il reporter Huey e l'esperta e appena assunta Dorothy. A casa dell'anziana signora Millbank, avviene l'incontro con questo angelo un po' strano che si comporta da playboy, balla nei locali notturni, beve molta birra, fuma e si produce in miracoli proprio quando uno non se lo aspetta. Frank e Dorothy cercano di convincersi che si tratta di un bluff, ma intanto fanno amicizia tra loro e, quando il viaggio sta per finire, passano una notte insieme. Tornati a Chicago, l'angelo rivela di aver esaurito il proprio tempo sulla Terra, e resta senza vita, Frank e Dorothy si trovano in disaccordo nei confronti del direttore del giornale, Frank si dimette. I due si lasciano, ma dopo qualche tempo si ritrovano e lui le chiede di sposarlo. Da lontano Michael e la signora anziana osservano soddisfatti il loro lavoro.

CRITICA

"Certo, Nora Ephron ha commosso, di più con Insonnia d'amore, ha divertito meglio con Harry ti presento Sally e ha saputo suscitare più intensi palpiti drammatici con Silkwood, ma anche qui, pur tenendosi quasi sempre in faticato equilibrio fra il troppo dolce e il mezzo ruvido, con ampio ricorso alla retorica facile, qualche risultato lo raggiunge specie quando punta tutte le carte giocose del film su quell'angelo con le ali sporche e la barba mal rasata." (Il Tempo, Gian Luigi Rondi, 19/2/97)" "Michael, proprio come l'Iowa, non ha nessuna grande qualità, ma ha la fragranza dei biscotti fatti in casa e l'odore delle uova fritte. Non è un film per intellettuali, ma per chi è stufo delle pellicole da claustrofobia, tutte girate in studio, al risparmio, salvo coprire di quattrini la Sharon Stone o la Demi Moore di turno perchè si scoprano dei vestiti." (Il Giornale, Maurizio Cabona, 13/2/97) "Gradevole commedia della spiritosa Nora Ephron ('Insonnia d'amore', 'C'è posta per te'), che rinfresca, togliendo melassa e aggiungendo umorismo, le antiche favole buoniste alla Frank Capra. Molte invenzioni, belle musiche, qualche frecciatina ai gonzi incantati dal richiamo del paranormale e un irresistibile John Travolta. Che ora, speriamo, si metta drasticamente a dieta." (Massimo Bertarelli, 'Il Giornale', 15 maggio 2004)

Trova Cinema

Box office
dal 7 al 10 novembre

Incasso in euro

  1. 1. C'era una volta a... Hollywood  2.154.428
    C'era una volta a... Hollywood

    Ambientato nel 1969, nei giorni precedenti l'efferato omicidio di Bel Air compiuto dalla "Manson Family". La storia segue la vicenda dell'ex star western Rick Dalton e sulla sua controfigura, che cercano la loro svolta in u...

  2. 2. Ad Astra  816.156
  3. 3. Rambo - Last Blood  727.758
  4. 4. Yesterday  472.787
  5. 5. Dora e la città perduta  417.098
  6. 6. Il Re Leone  352.096
  7. 7. Shaun Vita da Pecora - Farmageddon. Il film  301.668
  8. 8. Vivere  248.544
  9. 9. Tutta un'altra vita  199.517
  10. 10. It - Capitolo Due  194.530

Tutta la classifica