Mi chiamo Maya2015

SCHEDA FILM

Mi chiamo Maya

Anno: 2015 Durata: 90 Origine: FRANCIA Colore: C

Genere:DRAMMATICO

Regia:Tommaso Agnese

Specifiche tecniche:-

Tratto da:-

Produzione:MAGDA FILM CON RAI CINEMA, IN COPRODUZIONE CON EMC PRODUCTIONS

Distribuzione:RED POST PRODUCTION

ATTORI

Matilda Lutz nel ruolo di Niki
Melissa Monti nel ruolo di Alice
Carlotta Natoli nel ruolo di Lena
Valeria Solarino nel ruolo di Cecilia Fornari
Giovanni Anzaldo nel ruolo di Marc Bresson
 

MUSICHE

Giorgio Giampà
 

MONTAGGIO

Careri, Marco
 

SCENOGRAFIA

Tricoci, Pasquale
 

COSTUMISTA

Turchi, Silvana

TRAMA

In seguito ad un tragico evento, Niki, 16 anni, decide di fuggire dalla casa famiglia cui è stata affidata, portando con se la sorellina Alice di soli 8 anni. Insieme affrontano un viaggio alla ricerca di un'utopica libertà, attraverso la Roma conosciuta e quella sconosciuta, incontrando persone molto diverse tra loro: punk, artisti di strada, cubiste...Una "traversata iniziatica" che, tra mille difficoltà, traghetterà Niki e Alice verso una nuova vita...

CRITICA

"Ormai non c'è film italiano senza una scena dove i personaggi cantano in auto. Di solito porta jella; e ciò non è mai stato più vero che per questa opera prima piena di buone intenzioni. (...) Apprendiamo che il film è ispirato a una ricerca sociologica sugli adolescenti delle grandi città; e non è una buona notizia, perché qui i giovanissimi sono perlopiù stupidi, vacui, un po' debosciati (meglio gli emarginati, ma neanche tanto...). In complesso non malvagio, nell'ultima parte 'Mi chiamo Maya' cede alla retorica: vedi la fanciulla che, come tutti i piccoli fuggitivi dopo l'Antoine Doinel di Truffaut, va a vedere il mare; o il cavallo, simbolo di libertà che fa un po' bagnoschiuma." (Roberto Nepoti, 'La Repubblica', 7 maggio 2015) "Nascosta dietro un paio di grandi occhiali, capelli raccolti, piglio severo, ma partecipe, da assistente sociale alle prese con due ragazzine infelici e irrequiete, Valeria Solarino ricorre, nel primo lungometraggio di Tommaso Agnese (...), a una corda recitativa che le è congeniale." (Fulvia Caprara, 'La Stampa', 7 maggio 2015) "Malinconico viaggio nell'adolescenza abbandonata, psicologicamente ben delineato dall'esordiente Tommaso Agnese. (...) Brave le due giovanissime protagoniste, ben descritto l'amore che le legava alla mamma e la tenerezza che le unisce." (Massimo Bertarelli, 'Il Giornale', 7 maggio 2015)

Trova Cinema

Box office
dal 11 al 14 luglio

Incasso in euro

  1. 1. Arrivederci professore  515.484
    Arrivederci professore

    Quando Richard, professore universitario di mezz'età, scopre di avere un cancro allo stadio terminale, decide di rivoluzionare la sua vita e godersi a pieno il tempo che gli rimane. La sua complicata relazione sentimentale ...

  2. 2. Pets 2 - Vita Da Animali  478.576
  3. 3. Aladdin  370.377
  4. 4. La Bambola Assassina  302.746
  5. 5. X-Men: Dark Phoenix  283.069
  6. 6. Il traditore  145.432
  7. 7. I morti non muoiono  137.394
  8. 8. Rapina a Stoccolma  95.631
  9. 9. Godzilla 2  91.006
  10. 10. Il grande salto  54.683

Tutta la classifica