SCHEDA FILM

Marisa la civetta

Anno: 1957 Durata: 86 Origine: ITALIA Colore: B/N

Genere:COMMEDIA

Regia:-

Specifiche tecniche:-

Tratto da:-

Produzione:CARLO PONTI PER CEI-INCOM (ROMA), PRODUCCIONES CINEMATOGRAFICAS BALCAZAR (MADRID), PRODUTTORE ASSOCIATO CLEMENTE FRACASSI

Distribuzione:CEI INCOM - MFD HOME VIDEO

TRAMA

Marisa, che vende gelati nella stazione di Civitavecchia è una ragazza vivace dal contegno provocante, molti giovanotti della città le ronzano intorno, ma ella non dà, ascolto alle loro belle parole. Marisa è in amichevoli rapporti con Luccicotto, figlio del proprietario del bar della stazione, e con Luigi, vice-capostazione. Un giorno la ragazza fa la conoscenza di un marinaio, Angelo, e la simpatia che questi le ispira, fa si ch'ella lo preferisca a tutti quelli che le stanno intorno Mentre Angelo è imbarcato su una nave che fa trasporti tra Civitavecchia e Palermo, giunge il nuovo capostazione: la situazione di Marisa, orfana di un ferroviere gli sembra intollerabile, ed egli fa istanza al Ministero per ottenere che la ragazza possa frequentare una scuola per telegrafisti. Marisa non vuole abbandonare la sua città, né il suo lavoro, e si vale di tutti i mezzi e di tutte le arti per evitare il pericolo di essere trasferita. Dapprima tenta di far innamorare di sé il capostazione quindi decide di accettare le proposte di Luccicotto che vorrebbe fidanzarsi a lei. Luccicotto va a fare il soldato e allora Marisa si fidanza a Luigi, dal quale si fa consegnare ad insaputa del capostazione la risposta positiva del Ministero. Angelo appena sbarcato, corre da Marisa e la sorprende mentre bacia Luigi: dopo aver sfogato il suo dispetto innaffiandola abbondantemente con una pompa se ne torna deluso a bordo. L'atto d'Angelo turba Marisa, la fa riflettere e l'induce ad abbandonare Luigi e ad attendere fiduciosa Angelo del quale sente di essere seriamente innamorata. Angelo, che è ancora sotto l'influenza della delusione subita, appena tornato a Civitavecchia si trova un'altra ragazza. Marisa adirata, gli restituisce l'annaffiatura ma ciò vale soltanto a renderli entrambi consci del reciproco amore. Angelo conduce Marisa al suo paese dove la sposerà.

CRITICA

"Unico merito del film è la cura posta nell'ambientazione: su di una trama scontata e stanca si innestano così alcune sequenze (soprattutto quella dedicata alle balere militari) in cui il tono idillico è lasciato da parte e il segno del regista si fa più duro, graffiante e incisivo (...). Resta infine da segnalare il dialogo, nel quale è particolarmente avvertibile l'impronta di Pasolini". (Anonimo, "Cinema Nuovo", 124,1/2/1958).

Trova Cinema

Box office
dal 20 al 23 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  2.396.109
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Sonic. Il film  1.445.090
  3. 3. Parasite  1.401.083
  4. 4. Odio l'estate  980.701
  5. 6. Dolittle  586.384
  6. 7. 1917  451.440
  7. 8. Fantasy Island  351.059
  8. 9. Jojo Rabbit  199.387
  9. 10. Il diritto di opporsi  114.843

Tutta la classifica