Malia1946

SCHEDA FILM

Malia

Anno: 1946 Durata: 98 Origine: ITALIA Colore: B/N

Genere:DRAMMATICO

Regia:Giuseppe Amato

Specifiche tecniche:-

Tratto da:ispirato a una novella di Luigi Capuana

Produzione:TITANUS, GIUSEPPE AMATO

Distribuzione:TITANUS

ATTORI

Anna Proclemer nel ruolo di Jana
Maria Denis nel ruolo di Nedda, sorella di Jana
Roldano Lupi nel ruolo di Nino, fidanzato di Jana
Rossano Brazzi nel ruolo di Cola, cognato di Jana
Gino Cervi nel ruolo di Don Alfonso
Virginia Balistrieri nel ruolo di Caristìa, la fatticchiera
Nando Tamberlani nel ruolo di Il vescovo
Adriana De Roberto
Agatino Faille
Franco Nicotra
Giovanna Scotto
Giovanni Pandolfi
 

MUSICHE

Masetti, Enzo
 

MONTAGGIO

Varriale, Gabriele
 

SCENOGRAFIA

Colasanti, Veniero

TRAMA

In un paese della Sicilia, Jana si reca da una fattucchiera e le chiede di preparare un filtro magico che garantisca la felicità di sua sorella Nedda, sposata con uomo che non la ama. Purtroppo, la fattura sbaglia mira, e Jana si ritrova ad essere innamorata di suo cognato Nino e, benché tenti in ogni modo di incontrarlo, finisce per cedergli. Il vescovo del paese consiglia a Jana e al suo fidanzato di sposarsi al più presto e di fuggire lontano, prima della partenza, però, lei e Nino decidono di rivedersi per un'ultima volta. La tragedia è inevitabile.

CRITICA

"E' il primo film di un regista nuovo, Peppino Amato: il coraggioso pioniere della produzione indipendente italiana [...]. Ha realizzato un film pieno di drammatica efficacia nella sua sapiente misura; d'un interesse narrativo costante e con un ambiente, diremo, che per voler deliberatamente sfuggire alle facili lusinghe del colore locale, finisce perfino d'una tal quale genericità. 'Malia' rivela una nuova attrice drammatica, Anna Proclemer [...] dalla sensibilità tesa e vibrante, dalla maschera forte, dall'espressività intensa." (Achille Valdata, 'Cine Teatro', 1° giugno 1946) "La ricerca del colore e del caratteristico spezzettano l'azione già contaminata della originaria vicenda e inficia in sede estetica il valore del film a cui manca l'atmosfera che ne giustifichi l'essenza." ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 20, 1946)

Trova Cinema

Box office
dal 26 al 29 marzo

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  1.196.456
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Bad Boys for Life  882.185
  3. 3. Il richiamo della foresta  680.273
  4. 4. Parasite  605.719
  5. 5. Sonic. Il film  499.216
  6. 6. Odio l'estate  264.761
  7. 7. Cattive acque  263.009
  8. 8. La mia banda suona il pop  240.521
  9. 9. Dolittle  123.234

Tutta la classifica