SCHEDA FILM

MAK PI 100

Anno: 1987 Durata: 106 Origine: ITALIA Colore: C

Genere:COMMEDIA

Regia:-

Specifiche tecniche:PANORAMICA A COLORI

Tratto da:-

Produzione:AZZURRA FILM ITALIANA FILM RETEITALIA

Distribuzione:MEDUSA DISTRIBUZIONE (1988) - PENTAVIDEO, MEDUSA VIDEO

TRAMA

A Livorno Roberto entra in Accademia navale come cadetto, anche per continuare la passione per il mare di un fratello, morto anni prima in occasione di una regata di velisti, della quale disgrazia il giovane continua a ritenersi corresponsabile. Un tenero flirt gradualmente più intenso, Roberto lo intreccia con Claudia, che del guardiamarina Paolo è la fidanzata da quattro anni. Adirato, Paolo pone al cadetto l'alternativa: se gli preme di partecipare alla grande regata della prossima "Mediterranean Cup" a bordo della "Gemini" (di cui lo stesso Paolo è skipper e Roberto potrebbe essere il timoniere) il rapporto amoroso con Claudia deve finire. Roberto è combattuto tra sentimento e orgoglio (Claudia sembra volergli bene davvero), mentre continua ad essere osteggiato dall'altro in tutti i modi, anche durante i duri allenamenti. Infine, la grande sfida tra le prestigiose imbarcazioni: la Gemini della Marina Militare vince solo grazie ad una arditissima manovra, che Roberto ha posto in atto all'ultimo momento, ma di cui il guardiamarina si appropria ingenerosamente la paternità (il che provoca, una volta a terra, un violento pugilato tra i due). Alla festa del MAK 100, che coincide con la conquista della coppa da parte della "Gemini", Paolo presenta Claudia ai genitori come sua fidanzata e parla addirittura di nozze entro due mesi, ma Claudia (all'oscuro di tali programmi) reagisce, abbandona Paolo e corre verso il porto, dove Roberto si è imbarcato (con l'assenso del suo Comandante che da molto tempo lo segue e ne apprezza le doti), per andare a fare lo skipper in un'altra gara internazionale. I due giovani si salutano da lontano, ormai certi che ogni ostacolo è superato.

CRITICA

Un filmetto a beneficio dell'esordio del la figlia di Celentano; ma il beneficio credeteci, è soltanto ipotetico, perchè l'uragano di banalità è tale da superare l'intensità di ogni fortunale. Se volete provare per credere, affari vostri. (Francesco Mininni, Magazine Italiano tv) Ex superottista pieno di speranze, Antonio Bido dimostra di saperci fare anche con i 35mm e, in particolare nelle sequenze delle regate, strappa anche qualche emozione. Peccato che il filo del racconto sia un pò spezzato e fumettoso. (Laura e Morando Morandini, Telesette)

Trova Cinema

Box office
dal 26 al 29 marzo

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  1.196.456
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Bad Boys for Life  882.185
  3. 3. Il richiamo della foresta  680.273
  4. 4. Parasite  605.719
  5. 5. Sonic. Il film  499.216
  6. 6. Odio l'estate  264.761
  7. 7. Cattive acque  263.009
  8. 8. La mia banda suona il pop  240.521
  9. 9. Dolittle  123.234

Tutta la classifica