Loro chi?2015

SCHEDA FILM

Loro chi?

Anno: 2015 Durata: 95 Origine: ITALIA Colore: C

Genere:COMMEDIA

Regia:Fabio Bonifacci|Francesco Micciché

Specifiche tecniche:-

Tratto da:-

Produzione:ROBERTO SESSA PER PICOMEDIA, WARNER BROS. ENTERTAINMENT ITALIA

Distribuzione:WARNER BROS. PICTURES ITALIA

ATTORI

Marco Giallini nel ruolo di Marcello
Edoardo Leo nel ruolo di David
Maurizio Casagrande nel ruolo di Maresciallo Gallinari
Ivano Marescotti nel ruolo di Presidente
Catrinel Marlon nel ruolo di Ellen
Lisa Bor nel ruolo di Mitra
Ginepro Bagnoli nel ruolo di Christian
Judica Rigozzi nel ruolo di Giampiero
Don Ferrante nel ruolo di Mimmo Mancini
Lorusso Gerardo nel ruolo di Pippo
Alice Torriani nel ruolo di Zerbini
Enzo Paci nel ruolo di Melli
Patrizia Loreti nel ruolo di Zia di David
Antonio Catania nel ruolo di Redattore
Susy Laude nel ruolo di Cinzia
 

SOGGETTO

Bonifacci, Fabio
 

SCENEGGIATORE

Bonifacci, Fabio
 
 

MONTAGGIO

Marone, Patrizio
 

COSTUMISTA

Ciancio, Daniela

TRAMA

David, 36 anni e un'unica ambizione: guadagnare la stima del presidente dell'azienda in cui lavora, ottenere un aumento di stipendio e la promozione da dirigente. Finalmente la sua occasione sembra arrivata: dovrà presentare un brevetto rivoluzionario che gli garantirà la gloria e l'apprezzamento inseguiti da sempre. Ma in una sola notte l'incontro con Marcello, un abile truffatore aiutato da due avvenenti socie, cambierà il corso della sua vita. David perde tutto: fidanzata, casa e lavoro e per recuperare dovrà imparare l'arte della truffa proprio da colui che l'ha messo nei guai.

CRITICA

"Una variazione sul modello della 'Stangata', solo che i due protagonisti - Marco Giallini e Edoardo Leo - sono antagonisti anziché complici. (...) In realtà molto fa pensare al Gassman del Mattatore che del resto richiama un bagaglio - la commedia, Dino Risi e Mario Monicelli, Gassman come Sordi - molto caro e presente a questi come a tanti altri autori italiani. Abbastanza divertente e spigliato, ma il respiro è affannato. Leo conferma di essere una risorsa per la commedia ma gira un po' su se stesso, si sente l'aspettativa di un salto. E Giallini va un po' troppo sopra le righe, è un po' troppo caricaturale." (Paolo D'Agostini, 'La Repubblica', 19 novembre 2015) "(...) una commedia spassosa e non banale (...) Marco Giallini ed Edoardo Leo (...) due cavalli di razza della commedia contemporanea che sanno onorare una certa 'romanità' espressiva. (...) 'Loro chi?' esprime un cine-linguaggio che arriva da lontano e non poco rivela le sue derivazioni dalla classica commedia degli equivoci e dei mascheramenti. Ad aggiungersi qui come in ogni 'caper movie' (genere cinematografico incentrato sul furto di gruppo) c'è appunto l'inganno premeditato che sfocia in leggendari furti e rapine perpetrati da inespugnabili ladri spesso gentiluomini. A mescolarsi è dunque l'esigenza di dialoghi/action misurati al cronometro a quella di una leggerezza di stile che abbia spesso la battuta pronta." (Anna Maria Pasetti, 'Il Fatto Quotidiano', 19 novembre 2015) "Piacerà a chi sa apprezzare l'inventiva quando c'è (non c'è molto spesso) nel cinema italiano. E in questi ultimi anni, film su film, ha visto crescere la propria stima per Giallini e Leo, due attori venuti dalla gavetta e che sembravano condannati a vita al dopo gavetta (cioè alla collocazione in seconda fila)." (Giorgio Carbone, 'Libero', 19 novembre 2015) "Al diavolo l'erba del vicino. È grazie a film come questo che il nostro giardino risplende, ammirato, di un verde invidiabile e inimitabile. Una commedia intelligente, che pesca nella tradizione italiana, quella dei Monicelli e dei Risi, dei Gassman e dei Sordi, per assemblare una delle sceneggiature più scoppiettanti degli ultimi anni. Merito, soprattutto dei due protagonisti, di Marco Giallini e Edoardo Leo, ovvero il meglio che possiamo mettere, in questo momento, sul mercato del settore. Già da soli, fanno la fortuna di una pellicola: figuratevi insieme. (...) Un film che si inserisce perfettamente anche nel filone americano degli imbrogli, differenziandosi, però, per il fatto di aver messo a nudo alcuni dei difetti del nostro paese. (...) Pazienza per il finale, forse, non all'altezza del resto del film. L'ottima regia a quattro mani asseconda una sceneggiatura ad orologeria, lasciando lo spazio dovuto agli ispirati Giallini e Leo. E questa non è una illusione." (Maurizio Acerbi, 'Il Giornale', 19 novembre 2015)

Trova Cinema

Box office
dal 11 al 14 luglio

Incasso in euro

  1. 1. Arrivederci professore  515.484
    Arrivederci professore

    Quando Richard, professore universitario di mezz'età, scopre di avere un cancro allo stadio terminale, decide di rivoluzionare la sua vita e godersi a pieno il tempo che gli rimane. La sua complicata relazione sentimentale ...

  2. 2. Pets 2 - Vita Da Animali  478.576
  3. 3. Aladdin  370.377
  4. 4. La Bambola Assassina  302.746
  5. 5. X-Men: Dark Phoenix  283.069
  6. 6. Il traditore  145.432
  7. 7. I morti non muoiono  137.394
  8. 8. Rapina a Stoccolma  95.631
  9. 9. Godzilla 2  91.006
  10. 10. Il grande salto  54.683

Tutta la classifica