SCHEDA FILM

L'orfana del ghetto

Anno: 1954 Durata: 89 Origine: ITALIA Colore: -

Genere:DRAMMATICO, MELODRAMMA

Regia:Carlo Campogalliani

Specifiche tecniche:-

Tratto da:romanzo omonimo di Carolina Invernizio

Produzione:LEOPOLDO IMPERIALI PER AMBRA FILM (TORINO)

Distribuzione:AMBRA FILM

ATTORI

Franca Marzi nel ruolo di Luciana
Renato Baldini nel ruolo di Fabrizio
Luisella Boni nel ruolo di Viola
Alberto Farnese nel ruolo di Duca Marcello
Carlo Lombardi nel ruolo di Conte Adriani, padre di Renata
Florianna Mulas nel ruolo di Viola bambina
Letizia Quaranta nel ruolo di La vecchia madre di Fabrizio
Barbara Leite nel ruolo di Contessina Renata Adriani
Carlos Lamas nel ruolo di Marito di Renata
Alberto Archetti
Anna Arena
Domenico Serra
Fernando Farese
Graziella De Roc
Nico Pepe
Nino Marchetti
 
 

MONTAGGIO

Bellero, Loris

TRAMA

Dall'amore della contessina Renata Adriani con il giovane Fabrizio, nasce una bambina. Il Conte Adriani dà ordine che la bambina sia sottratta ai legittimi genitori e accusa Fabrizio dell'omicidio che ha commesso lui stesso. Costretto alla fuga, Fabrizio vorrebbe portare con sé la sua bambina, ma prende per sbaglio la figlioletta della donna a cui hanno affidato la sua. Passano gli anni: Renata ha sposato un nobile e, prima di morire, la vecchia madre di Fabrizio ha riconosciuto in una povera ma bella ragazza di nome Viola, la figlia di suo figlio. L'ha riconosciuta grazie ad una voglia che ha sulla spalla. Quando Fabrizio ritorna sotto falso nome, con Luciana, quella che ha sempre creduto fosse sua figlia, viene a sapere che sua madre, prima di morire, ha trovato la sua vera figlia, della quale però non sa il nome. La riconoscerà poi nelle vesti di una cameriera, cacciata da casa sua dalla perfida Luciana. La povera Viola, innamorata del duca Marcello, è perseguitata dal vecchio conte Adriani e insidiata da un uomo che crede suo padre. Sarà Marcello a salvarla, mentre Fabrizio, processato per l'omicidio di tanti anni prima, è salvato proprio dalla testimonianza di Renata, che accusa suo padre. Il vecchio Conte, però, non si dà per vinto...

CRITICA

" La vicenda, desunta dal romanzo della Invernizio. è qui raccontata con scarsa perizia". (Anonimo, "Segnalazioni cinematografiche", vol. 36, 1954).

Trova Cinema

Box office
dal 28 al 1 dicembre

Incasso in euro

  1. 1. Cetto c'è, senzadubbiamente  2.479.936
    Cetto c'è, senzadubbiamente

    Un nuovo episodio legato a Cetto La Qualunque......

  2. 2. L'ufficiale e la spia  1.215.362
  3. 4. Le ragazze di Wall Street - Business i$ Business  577.263
  4. 5. Countdown  385.254
  5. 6. La famiglia Addams  379.466
  6. 7. Depeche Mode - Spirits in the Forest  325.788
  7. 8. Sono solo fantasmi  305.527
  8. 9. Parasite  295.915
  9. 10. Il giorno più bello del mondo  290.668

Tutta la classifica