SCHEDA FILM

L'ombrellone

Anno: 1965 Durata: 97 Origine: SPAGNA Colore: B/N

Genere:COMICO, COMMEDIA

Regia:Dino Risi

Specifiche tecniche:PANORAMICA, WIDESCREEN, 35 MM - EASTMANCOLOR

Tratto da:-

Produzione:ULTRA FILM (ROMA), LES FILMS DU SIECLE, SUD PACIFIQUE FILM (PARIGI), ALTURA FILM (MADRID)

Distribuzione:INTERFILM, DVD: 01 DISTRIBUTION HOME VIDEO (2009

ATTORI

Enrico Maria Salerno nel ruolo di Enrico Marletti
Sandra Milo nel ruolo di Giuliana Marletti
Daniela Bianchi nel ruolo di Isabella Dominici
Trini Alonso nel ruolo di Clelia Valdameri
Alicia Brandet nel ruolo di Vicina di camera
José Calvo nel ruolo di Commendatore
Pedro De Quevedo nel ruolo di Gustavo Valdameri
Lelio Luttazzi nel ruolo di Conte Antonio Bellanca
Raffaele Pisu nel ruolo di Pasqualino
Leopoldo Trieste nel ruolo di Prof. Franco Sportorri
Veronique Vendell nel ruolo di Giuliana
Jean Sorel nel ruolo di Sergio
Ana Castor nel ruolo di Signora Pellini
Antonella Della Porta
Helga Liné
Mirella Maravidi
Renato Terra
 
 

MONTAGGIO

Fraticelli, Franco
 

COSTUMISTA

Chiari, Maurizio

TRAMA

L'ingegner Enrico Marletti, approfittando di due giorni di vacanza, decide di far visita alla moglie Giuliana in villeggiatura sull'Adriatico. Lasciata Roma si trova immerso nella frenetica atmosfera d'una spiaggia in "alta stagione", fitta di gente pettegola, noiosa, invadente, che per divertirsi s'adatta ad ogni sciocca, spossante occupazione. Enrico non tarda ad accorgersi che Giuliana è a disagio. Geloso, crede di individuare in Sergio, un "latin lover" balneare, la cagione del turbamento. In verità un corteggiatore c'è, si tratta del conte Bellanca, un personaggio che tenta di conquistare Giuliana ricorrendo ai poeti "impegnati", con il segreto proposito di ricavare dall'avventura qualche buon affare dato che il conte fa l'antiquario. La situazione devia dalla china pericolosa lungo la quale sembrava scivolare. Rasserenato, l'ingegner Marletti tornerà a Roma, dove finalmente potrà concedersi un lungamente vagheggiato sonno ristoratore.

CRITICA

"L'intenzione di confezionare un film di immediato consumo destinato al pubblico di maggior contentura, appare chiaro fin dall'avvio, poiché quelle notazioni di costume, quei pretesti narrativi che avrebbero potuto essere trattati con maggior diligenza e profitto, scompaiono subito nel numero più cospicuo delle trovate dozzinali e farsesche. Un merito va riconosciuto alla recitazione, soprattutto del protagonista". ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 59, 1966)

Trova Cinema

Box office
dal 13 al 16 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Odio l'estate  1.808.586
    Odio l'estate

    Le regole per una vacanza perfetta: non si parte senza il canotto, non si parte senza il cane, ma soprattutto non si prenota la stessa casa. Aldo Giovanni e Giacomo partono per le vacanze estive, non si conoscono e non potr...

  2. 3. Dolittle  1.166.938
  3. 4. 1917  884.656
  4. 5. Jojo Rabbit  390.036
  5. 6. Il diritto di opporsi  334.445
  6. 7. Figli  333.612
  7. 8. Parasite  333.065
  8. 9. Judy  184.691
  9. 10. Me contro te il film - La Vendetta del Signor S  174.524

Tutta la classifica