L'erba del vicino ? sempre pi? verde1960

SCHEDA FILM

L'erba del vicino è sempre più verde

Anno: 1960 Durata: 104 Origine: GRAN BRETAGNA Colore: C

Genere:COMICO, COMMEDIA

Regia:Stanley Donen

Specifiche tecniche:35 MM, TECHNIRAMA, TECHNICOLOR

Tratto da:omonima commedia teatrale di Hugh Williams e Margaret Vyner [Margaret Williams]

Produzione:STANLEY DONEN PER GRANDON PRODUCTIONS

Distribuzione:UNIVERSAL - MULTIVISION (COLLECTION)

ATTORI

Cary Grant nel ruolo di Victor Rhyall
Deborah Kerr nel ruolo di Hilary Rhyall
Robert Mitchum nel ruolo di Charles Delacro
Jean Simmons nel ruolo di Hattie Durant
Moray Watson nel ruolo di Trevor Sellers, il maggiordomo
 
 

MUSICHE

Coward, Noël
 

MONTAGGIO

Clark, Jim
 

SCENOGRAFIA

Sheriff, Paul

TRAMA

Per porre riparo alla fragile situazione finanziaria, Lord Victor Ryall decide di aprire il suo castello alle comitive turistiche, seguendo l'esempio di altri suoi compatrioti. Tra gli ospiti a pagamento arriva Charlie, un ricco americano in cerca d'avventure. Per Charlie, il "pezzo" più interessante in mostra nel maniero è Hilary, la moglie del proprietario. Lady Ryall non si mostra insensibile al fascino del suo corteggiatore; l'incontro l'ha turbata e, per veder chiaro nei propri sentimenti, si reca con una scusa a Londra per trascorrere qualche giorno con Charlie. Il cambiamento di Hilary non sfugge al marito, che viene avvisato del pericolo anche dalle maligne rivelazioni d'una cara amica di famiglia, innamorata da sempre di lui. Allora Victor programma una controffensiva. Invita Charlie al castello per un week-end e, all'insaputa della moglie, si batte con lui in duello. L'atto melodrammatico non risolve però la situazione. Ferito sia pur leggermente, Victor lascia allora ad Hilary libertà di scelta. Vada pure con Charlie, se vuole. Sarà sempre pronto a riaccoglierla una volta sfumata l'infatuazione. Commossa dall'atteggiamento del marito, Hilary comprende che il suo posto è accanto a lui ed ai suoi figli. Charlie dal canto suo, dichiaratosi battuto, se ne tornerà in America.

CRITICA

"Anche se il filo conduttore appare spesso troppo esile per reggere vallidamente il peso del film, esso può contare sulla efficace interpretazione di quattro esperti attori e sulla abile regia di uno specialista del genere. Particolarmente limpida la fotografia e luminoso il colore." ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 49, 1961)

Trova Cinema

Box office
dal 13 al 16 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Odio l'estate  1.808.586
    Odio l'estate

    Le regole per una vacanza perfetta: non si parte senza il canotto, non si parte senza il cane, ma soprattutto non si prenota la stessa casa. Aldo Giovanni e Giacomo partono per le vacanze estive, non si conoscono e non potr...

  2. 3. Dolittle  1.166.938
  3. 4. 1917  884.656
  4. 5. Jojo Rabbit  390.036
  5. 6. Il diritto di opporsi  334.445
  6. 7. Figli  333.612
  7. 8. Parasite  333.065
  8. 9. Judy  184.691
  9. 10. Me contro te il film - La Vendetta del Signor S  174.524

Tutta la classifica