SCHEDA FILM

LACRIME D'AMORE

Anno: 1954 Durata: 90 Origine: ITALIA Colore: -

Genere:COMMEDIA, MUSICALE

Regia:-

Specifiche tecniche:-

Tratto da:DALLA CANZONE "DDOJE LACREME" DI MICHELE GALDIERI

Produzione:FORTUNATO MISIANO PER ROMANA FILM

Distribuzione:SIDEN FILM

TRAMA

Grazia, moglie del ricco armatore Davide Montalto, di Genova, conosce a Napoli Mario Benetti impiegato in uno stabilimento industriale che è dotato di una bella voce. Tra i due fiorisce l'amore benché Mario sia fidanzato a Rosella. Per sottrarsi al fascino pericoloso della passione, Grazia ritorna a Genova, dove per distrarsi prende l'iniziativa d'allestire una rivista, alla quale partecipano giovani e signore dell'alta società. Rendendosi necessaria la partecipazione di un cantante napoletano, Davide Montalto, il quale ignora i precedenti rapporti sentimentali tra Grazia e Mario Benetti consiglia di chiamare a Genova quest'ultimo. Mario viene e cantando al fianco di Grazia miete allori; mentre la comune attività e i successi riportati insieme alimentano la loro passione. Un tentativo di ricatto da parte del comm. Goebritz un uomo d'affari, avversario di Davide, non fa che esasperarla, Grazia decide di lasciare il marito, dopo una franca spiegazione e parte per Roma con Mario che, per parte sua si è staccato definitivamente da Rosella. Mentre a Roma Mario consegue, alla Radio nuovi successi, giunge inaspettata una luttuosa notizia. L'industriale Montalto e i suoi due figli, partiti a bordo di un aereo sono scomparsi. Il tragico annuncio colpisce profondamente Grazia, la quale resasi conto della gravità della sua colpa, se ne pente e domanda a Dio con fervida preghiera, la salvezza dei suoi. Avendo detto addio per sempre a Mario essa parte. La vicenda si conchiude nel modo migliore: Davide è ritrovato, un poco mal concio; ma vivo: i figli non si trovavano sull'aereo. In casa Montalto è ritornata la pace: Mario sposa Rosella.

CRITICA

"Film destinato al grosso pubblico (...) e dato il genere e date le modeste condizioni, il lavoro può essere considerato tra i più accettabili della sua gategoria". (U. Tani, "Intermezzo", n. 12 del 30/6/1956).

Trova Cinema

Box office
dal 11 al 14 luglio

Incasso in euro

  1. 1. Arrivederci professore  515.484
    Arrivederci professore

    Quando Richard, professore universitario di mezz'età, scopre di avere un cancro allo stadio terminale, decide di rivoluzionare la sua vita e godersi a pieno il tempo che gli rimane. La sua complicata relazione sentimentale ...

  2. 2. Pets 2 - Vita Da Animali  478.576
  3. 3. Aladdin  370.377
  4. 4. La Bambola Assassina  302.746
  5. 5. X-Men: Dark Phoenix  283.069
  6. 6. Il traditore  145.432
  7. 7. I morti non muoiono  137.394
  8. 8. Rapina a Stoccolma  95.631
  9. 9. Godzilla 2  91.006
  10. 10. Il grande salto  54.683

Tutta la classifica