La voce che uccide1956

SCHEDA FILM

La voce che uccide

Anno: 1956 Durata: 87 Origine: ITALIA Colore: C

Genere:COMMEDIA

Regia:Aldo Colombo

Specifiche tecniche:FERRANIACOLOR

Tratto da:-

Produzione:ALDO COLOMBO PRODUZIONI CINEMATOGRAFICHE (MILANO)

Distribuzione:REGIONALE

ATTORI

Paolo Carlini nel ruolo di Giornalista
Luciano Tajoli nel ruolo di Conte Ruggero Linari
Edy Campagnoli nel ruolo di Giovanna
Gianni Bortolotto nel ruolo di Stegano Linari
Angela Guy nel ruolo di Maria
Esperia Sperani
Alda Quinti
Andreina Andreoli
Anna Maria Bottini
Giovanni Piva
Guido Bianco
Monica Arden
Myriam Amistani
Pierluigi Pelitti
Raffaele Pisu
Romolo Costa
 

SOGGETTO

Soletti, Luciano
 
 

MONTAGGIO

Quinti, Aldo
 

SCENOGRAFIA

Volpi, Ottorino
 

COSTUMISTA

Tonini, Claudio

TRAMA

Un'auto, che reca a bordo un giovane e una ragazza, percorre di notte la strada dei laghi. Ad un tratto l'auto subisce un grave incidente e la ragazza, Maria, resta ferita, mentre il suo compagno è miracolosamente illeso. Sopraggiunge un'altra macchina, che prende a bordo la ferita e la porta al più vicino ospedale. Agli occupanti dell'auto soccorritrice il compagno di Maria dichiara che raggiungerà la ferita all'ospedale appena avrà provveduto a mettere in salvo la propria auto. L'uomo però non si fa più vedere e scompare insieme all'auto: mentre Maria, che non si è ancora riavuta dallo choc subito non può fornire alcuna indicazione. Un giornalista s'appassiona al caso e s'improvvisa investigatore. L'unico elemento a sua disposizione è una cartolina trovata nel cappotto di Maria ed indirizzata ad un'amica di nome Giovanna. Seguendo questa traccia il giornalista viene a contatto con una casa di mode, poi con la Televisione, poi con una casa editrice di musica, presso la quale Maria era impiegata. Seguendo una nuova traccia il giornalista e Giovanna vengono a contatto col conte Ruggero Linari, un invalido ricco e munifico. Questi, che si diletta di canto, ricerca alcune incisioni fatte da Maria e misteriosamente scomparse; continuando le sue indagini, il giornalista scopre che un ex cantante ed ex impiegato della casa editrice che è uno squilibrato, ha venduto questi dischi attribuendoli a sé. Il giornalista fa ascoltare a Maria il disco della canzone "La mia voce", trovato presso lo squilibrato. Maria rivela che la voce che ha inciso il disco appartiene al conte Ruggero. Questi s'era innamorato di Maria, ospite nella sua villa: ella però amava riamata, Stefano, il fratello del conte. Quest'ultimo s'era tratto in disparte, e i due innamorati erano partiti insieme. Durante il viaggio. Stefano, ascoltando alla radio la canzone "La mia voce", scopre che viene attribuita ad un altro cantante e sospetta che Maria abbia rubato l'incisione. Avviene tra i due una penosa discussione, e il turbamento che ne deriva è appunto la causa dell'incidente d'auto subito. Ora tutto si chiarisce: Maria sposa Stefano.

CRITICA

"Le complicazioni della trama non bastano a rendere interessante il lavoro, realizzato e interpretato modestamente". (Segnalazioni Cinematografiche).

Trova Cinema

Box office
dal 20 al 23 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  2.396.109
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Sonic. Il film  1.445.090
  3. 3. Parasite  1.401.083
  4. 4. Odio l'estate  980.701
  5. 6. Dolittle  586.384
  6. 7. 1917  451.440
  7. 8. Fantasy Island  351.059
  8. 9. Jojo Rabbit  199.387
  9. 10. Il diritto di opporsi  114.843

Tutta la classifica