LA VERA STORIA DI JACK LO SQUARTATORE - FROM HELL2001

SCHEDA FILM

LA VERA STORIA DI JACK LO SQUARTATORE - FROM HELL

Anno: 2001 Durata: 122 Origine: CECOSLOVACCHIA Colore: C

Genere:GIALLO, POLIZIESCO, THRILLER

Regia:-

Specifiche tecniche:35 MM

Tratto da:DALLA SERIE A FUMETTI DI ALAN MOORE E EDDIE CAMPBELL

Produzione:20TH CENTURY FOX - UNDERWORLD PICTURES - STILLKING

Distribuzione:20TH CENTURY FOX ITALIA

TRAMA

TRAMA CORTA Siamo nel 1888, Mary Kelly e le sue amiche vivono nella disperazione nel più pericoloso slum londinese, Whitechapel. Quando la loro amica Anna viene rapita, il gruppo è coinvolto in un complotto ad alto livello. In seguito anche Polly viene uccisa e allora si capisce che qualcuno sta dando loro la caccia. L'ispettore Fred Abberline, che per risolvere i casi ricorre anche a poteri psichici, si interessa al caso anche perchè si innamora di Mary. Insieme riusciranno a carpire i segreti del responsabile di questi delitti? TRAMA LUNGA Londra 1888. L'ispettore Fred Abberline, che cerca sollievo nell'oppio dopo la perdita di moglie e figlia, ha delle visioni di omicidi. Nel quartiere di Whitechapel un serial killer, che la stampa chiama Jack lo squartatore, estrae organi dai cadaveri appena sgozzati. Incaricato di indagare sul caso, Abberline conosce cinque prostitute e si innamora di una di loro, Mary Kelly, che sogna di tornare in Irlanda per rifarsi una vita. Le donne vengono uccise una dopo l'altra, perché testimoni del matrimonio segreto tra il principe erede al trono e un'ex prostituta loro amica, dalla cui unione è nata una bambina. Ma poiché l'uomo ha contratto la sifilide, la figlia sarebbe scandalosamente la legittima erede. La regina Vittoria affida alla Massoneria il compito di eliminare ogni prova. Lobotomizzata l'inopportuna sposa e affidata la bambina a un orfanotrofio, alcuni confratelli incaricano il medico della famiglia reale, Sir William Gull, di uccidere le cinque prostitute secondo il rito massone. E' lui Jack lo squartatore. A salvarsi è soltanto Mary, grazie ad un fortuito scambio di persona, e Abberline, per non far sospettare che una testimone è sopravvissuta al massacro, rinuncia a raggiungerla in Irlanda, dove la ragazza si rifugia insieme all'ignara bambina. Sir William viene poi processato dalla massoneria e eliminato per porre fine alla vicenda.

CRITICA

"La regia dei fratelli Hughes è convenzionale, Johnny Depp ed Heather Graham patiscono con un certo entusiasmo ma Iam Holm li batte con acida arguzia inglese. Resta da chiedersi quanto e perché Jack lo Squartatore somigli al Mostro di Firenze". (Maurizio Porro, 'Corriere della Sera', 8 settembre 2001) "In questo 'La vera storia di Jack lo Squartatore' diretto dai due fratelli di colore Albert e Allen Hughes, il commissario di polizia incaricato di trovare l'autore di squartamenti di prostitute ha il viso dolce e perfetto di Johnny Depp, che avrebbe potuto anche essere, data la sua tenebrosa malinconia, anche lo stesso Jack: (...) Ma accontentiamoci: si sa che comunque Depp ama i personaggi lunati ed è stato, in altri casi, di tutto, spacciatore di droga e transessuale galeotto, aguzzino cubano e zingaro su cavallo bianco, mostro mano di forbice e regista travestito". (Natalia Aspesi, 'D - la Repubblica', 18 dicembre 2001) "Diretto a quattr'occhi da Allen e Albert Hughes, 'La vera storia di Jack lo squartatore' contiene un po' di tutto e lo frulla in una regia che coniuga inopinatamente le tenebrose atmosfere vittoriane con ritmi visivi 'techno'. Malgrado i climi e le iconografie suggestivamente morbose il carisma di Johnny e la presenza di Ian Holm, il film è distante, acchiappa poco. Mentre i dettagli di bassa macelleria suscitano soltanto raccapriccio, senza aggiungere emozione". (Roberto Nepoti, 'la Repubblica', 23 dicembre 2001) "Naturalmente il film, molto violento, è più d'effetto che convincente, più torbido e sensazionalistico che solido e argomentato. Ma le visioni da oppiomane dell'ispettore Johnny Depp, i delitti allucinati alla 'Seven', il clima sordido e cupo di una Londra a cavallo fra il 'Dracula' di Coppola ed 'Elephant Man' (esplicitamente citato), sono senz'altro molto suggestivi. E Ian Holm è sempre straordinario". (Fabio Ferzetti, 'Il Messaggero', 21 dicembre 2001) "La cupezza dell'ambientazione borghese inglese, la tetraggine convenzionale, ma veritiera delle strade di Londra, la saccenza del mondo scientifico e il razzismo di quello burocratico, sono efficaci, ma l'avventura è statica, raggelata da passaggi che ormai il pubblico conosce, forse più solleticato dalla società segreta che fa da sfondo che dal mistero di Jack. Nel ruolo del detective Depp ritorna a 'Sleepy Hollow'. Holm come sempre vale la visita". (Silvio Danese, 'Il Giorno', 21 dicembre 2001)

Trova Cinema

Box office
dal 14 al 17 novembre

Incasso in euro

  1. 1. C'era una volta a... Hollywood  2.154.428
    C'era una volta a... Hollywood

    Ambientato nel 1969, nei giorni precedenti l'efferato omicidio di Bel Air compiuto dalla "Manson Family". La storia segue la vicenda dell'ex star western Rick Dalton e sulla sua controfigura, che cercano la loro svolta in u...

  2. 2. Ad Astra  816.156
  3. 3. Rambo - Last Blood  727.758
  4. 4. Yesterday  472.787
  5. 5. Dora e la città perduta  417.098
  6. 6. Il Re Leone  352.096
  7. 7. Shaun Vita da Pecora - Farmageddon. Il film  301.668
  8. 8. Vivere  248.544
  9. 9. Tutta un'altra vita  199.517
  10. 10. It - Capitolo Due  194.530

Tutta la classifica