La vendetta di Carter2000

SCHEDA FILM

La vendetta di Carter

Anno: 2000 Durata: 102 Origine: USA Colore: C

Genere:AZIONE, DRAMMATICO, POLIZIESCO, THRILLER

Regia:Stephen T. Kay

Specifiche tecniche:-

Tratto da:racconto di Ted Lewis "Jack's Return Home"

Produzione:WARNER BROS., MORGAN CREEK PRODUCTIONS, THE CANTON COMPANY, CARTER PRODUCTIONS LLC, FRANCHISE PICTURES

Distribuzione:WARNER BROS.

ATTORI

Sylvester Stallone nel ruolo di Jack Carter
Miranda Richardson nel ruolo di Gloria Carter
Rachael Leigh Cook nel ruolo di Doreen Carter
Michael Caine nel ruolo di Cliff Brumby
Mickey Rourke nel ruolo di Cyrus Paice
Gretchen Mol nel ruolo di Audrey
Rhona Mitra nel ruolo di Geraldine
Johnny Strong nel ruolo di Eddie
John C. McGinley nel ruolo di Con Mccarty
Alan Cumming nel ruolo di Jeremy Kinnear
John Cassini nel ruolo di Thorpey
 

SOGGETTO

Lewis, Ted
 

SCENEGGIATORE

McKenna, David
 
 

SCENOGRAFIA

Wood (II), Charles
 

COSTUMISTA

Weiss, Julie
 

EFFETTI

Cutler, Rory

TRAMA

TRAMA CORTA Dopo l'uccisione del fratello, Jack Carter decide di tornare dalla sua famiglia che ha lasciato, insieme a tanti problemi, diversi anni prima. Per Jack il ritorno a Seattle è l'ultima occasione per riparare agli errori del passato. Jack si trova a dover affrontare la diffidenza della cognata Gloria - che non riesce a comprendere il perché del suo improvviso ritorno - ma riesce ad accordarsi con la nipote adolescente Doreen che per vendicare il padre accetta di condurre lo zio a conoscere una catena aggrovigliata di persone che potrebbero farli arrivare all'assassino. TRAMA LUNGA Dopo quattro anni, Carter, uomo dai metodi sbrigativi, torna a Seattle per partecipare al funerale del fratello morto in un incidente automobilistico. La cognata e la giovane nipote gli dicono che si è trattato di una disgrazia, ma lui non vuole rassegnarsi. Deciso a scoprire la verità, dapprima ritrova Cyrus, conoscente di anni lontani che organizza "snuff movie" via internet insieme all'informatico Jeremy Kinnear. Parla poi anche con Cliff, il padrone del locale dove lavorava il fratello. Dopo incontri e indagini, Carter si rende conto che in realtà il fratello è stato ucciso: si era impadronito di un dischetto dove si vedeva la figlia Doreen mentre veniva stuprata. Allora si mette alla ricerca dei colpevoli. Li scova uno ad uno e li elimina con fredda determinazione.

CRITICA

"Un discreto pedigree per un film che già dal set - non più la britannica Newcastle ma l'americanissima Seattle - mostra una certa insofferenza per la filologia. (...) È un Carter umano e capace di provare sentimenti, questo descritto dallo sceneggiatore David McKenna, nonostante la faccia sempre più pietrificata dell'icona Stallone, mentre la regia di Stephen T. Kay cerca di mascherare una certa povertà, attraverso primi piani a gò-gò e un montaggio quasi schizofrenico. Notevoli Mickey Rourke e Alan Cumming nei ruoli sgradevoli di 'cattivi ragazzi'." (Fabrizio Liberti, 'Film Tv', 3 luglio 2001) "Nell'attuale 'La vendetta di Carter' di Stephen Kay c'è di nuovo Michael Caine, ma stavolta nella parte del genio del male: poche scene recitate in chiave autoironica; e magari con un po' di malinconia per quel cinema meno banale di altri tempi in cui erano i personaggi a condurre il gioco. Qui la parte del leone la fa, senza convincere molto, un Sylvester Stallone barbuto e aggressivo (...) Nei rapporti fra la ragazza e il terribile zio il film ambirebbe forse ad assumere un certo spessore, ma Sly non è un interprete capace di fare miracoli. Sicché tutto rimane nell'ambito del più convenzionale 'action movie' con un cazzottaggio, una sparatoria, un delitto o un inseguimento di macchine ogni cinque minuti. Nell'ottobre scorso il critico di 'Variety' ha definito questo rifacimento 'useless' (inutile) e gli ha preconizzato un fallimento al botteghino. La profezia si è puntualmente avverata". (Alessandra Levantesi, ' La Stampa', 3 luglio 2001) "AAA, nuovo Stallone cercasi. Fallite le commedie, smaltito il filone crepuscolare col bel 'Copland', l'ex-Rambo ci riprova a cazzotti. Ma 'La vendetta di Carter', remake 'techno' di un thriller inglese anni '70 con Michael Caine, resta come lobotomizzato malgrado le massicce dosi di azione e il cast di lusso (lo stesso Caine, con qualche ironia; l'irriconoscibile Mickey Rourke; Miranda Richardson, etc.). Curiosità: il regista Stephen Kay aveva esordito con un film terribimente 'arty' su Neal Cassady, figura leggendaria della Beat Generation". (Fabio Ferzetti, 'Il Messaggero', 29 giugno 2001).

Trova Cinema

Box office
dal 5 al 8 dicembre

Incasso in euro

  1. 1. Frozen 2 - Il segreto di Arendelle  6.899.794
    Frozen 2 - Il segreto di Arendelle

    La Regina Elsa e la principessa Anna si spingeranno ancora oltre i confini del loro regno per scoprire qualcosa tenuto a lungo nascosto....

  2. 2. Un giorno di pioggia a New York  1.240.439
  3. 3. Cetto c'è, senzadubbiamente  1.115.564
  4. 4. L'ufficiale e la spia  721.370
  5. 5. Midway  576.769
  6. 7. Le ragazze di Wall Street - Business i$ Business  224.251
  7. 8. Parasite  141.341
  8. 9. Il Peccato  136.808
  9. 10. Countdown  132.262

Tutta la classifica