La regina dei castelli di carta2009

SCHEDA FILM

La regina dei castelli di carta

Anno: 2009 Durata: 148 Origine: SVEZIA Colore: C

Genere:THRILLER

Regia:Daniel Alfredson

Specifiche tecniche:-

Tratto da:romanzo omonimo di Stieg Larsson (ed. Marsilio, coll. Farfalle)

Produzione:NORDISK FILM, SVERIGES TELEVISION (SVT), YELLOW BIRD FILMS, ZDF ENTERPRISES

Distribuzione:BIM (2010) - BLU-RAY: 01 DISTRIBUTION HOME VIDEO (2010)

ATTORI

Michael Nyqvist nel ruolo di Mikael Blomkvist
Noomi Rapace nel ruolo di Lisbeth Salander
Annika Hallin nel ruolo di Annika Gannini
Per Oscarsson nel ruolo di Holger Palmgren
Lena Endre nel ruolo di Erika Berger
Peter Andersson nel ruolo di Nils Bjurman
Jacob Ericksson nel ruolo di Christer Malm
Sofia Ledarp nel ruolo di Malin Eriksson
Johan Kyln nel ruolo di Jan Bublanski
Tanja Lorentzon nel ruolo di Sonja Modig
Mirja Turestedt nel ruolo di Monica Figuerola
Anders Ahlbom Rosendahl nel ruolo di Peter Teleborian
Magnus Krepper nel ruolo di Hans Faste
Michalis Koutsogiannakis nel ruolo di Dragan Armanskij
Niklas Hjulstrm nel ruolo di Richard Ekstrm
Hans Alfredson nel ruolo di Evert Gullberg
Tekla Granlund nel ruolo di Jenny
 

SOGGETTO

Larsson, Stieg
 

SCENEGGIATORE

Rydberg, Ulf
 

MUSICHE

Groth, Jacob
 

MONTAGGIO

Karlsson, Hkan
 
 

COSTUMISTA

Rrby, Cilla
 

EFFETTI

Harnesk, Johan

TRAMA

La giovane hacker Lisbeth Salander giace in un letto di ospedale a causa di una ferita d'arma da fuoco alla testa. I suoi nemici, infatti, l'hanno colpita per evitare che i il suo passato venga a galla rivelando sconcertanti verit che farebbero crollare come castelli di carta alcuni potenti organismi segreti. Nel frattempo, il giornalista Mikael Blomkvist decide di pubblicare su "Millennium" un articolo di denuncia che far tremare i servizi di sicurezza, il governo e l'intero paese.

CRITICA

"Tratto dal terzo dei gialli di Stieg Larsson, 'La regina dei castelli di carta' di Daniel Alfredson - pi dei precedenti film della serie svedese - girato in interni. E il personaggio principale cambia: ora Lisbeth Salander, micro-donna incline al patricidio. Figlia di madre nubile, lesbica, punk, hacker e soprattutto violentata, costei ha comunque le simpatie del film, contro il padre (ex spia russa), psichiatri repressivi, avvocati stupratori, poliziotti e magistrati ottusi. Oltre due ore di noia e dj va." (Maurizio Cabona, 'Il Giornale', 28 maggio 2010) "Delude anche 'La regina dei castelli di carta' di Daniel Alfredson, ultimo capitolo di una trilogia (tratta dai volumi di Stieg Larsson) che, partita benino, ha perso moltissimi spettatori per strada. Questa volta si tirano le fila di un complotto di stato che ha coinvolto i servizi segreti svedesi negli anni Settanta e ora si ripercuote su Lisbeth Salander, ma il plot si sviluppa in maniera ferraginosa, senza suspance n stile e la regia assomiglia a quella di tanti sciatti film per la tv." (Alessandra De Luca, 'Avvenire', 28 maggio 2010) "Si conclude la 'trilogia di Millennium' ispirata ai romanzi di Stieg Larsson, stavolta Lisbeth Salander un pericolo addirittura per lo stato svedese. Fra i tre libri il pi assurdo, con sconfinamenti nella spy-story decisamente troppo ambiziosi. Ma ai fan piacer." (Alberto Crespi, 'L'Unit', 28 maggio 2010) "E' 'La regina dei castelli di carta', terzo e ultimo adattamento da Stieg Larsson, scomparso nel 2004, e seconda regia di Daniel Alfredson: 148' interminabili, stile in libera uscita televisiva, zero suspense. Il thriller vorrebbe la tachicardia, qui elettrocardiogramma piatto: la Rapace progressivamente imbruttita, Nyqvist imbolsito, l'intrico di servizi e segreti farraginoso, pletorico il dibattimento in aula, prevedibilissimo il triangolo familiare di Lisbeth. A risollevare le sorti l'unica morte in fuoricampo, quella del povero Larsson: non ci sar un quarto capitolo. (Federico Pontiggia, 'Il Fatto Quotidiano', 28 maggio 2010)

Trova Cinema

Box office
dal 21 al 24 maggio

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni pi belli  1.196.456
    Gli anni pi belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Bad Boys for Life  882.185
  3. 3. Il richiamo della foresta  680.273
  4. 4. Parasite  605.719
  5. 5. Sonic. Il film  499.216
  6. 6. Odio l'estate  264.761
  7. 7. Cattive acque  263.009
  8. 8. La mia banda suona il pop  240.521
  9. 9. Dolittle  123.234
  10. 10. Birds of Prey (e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn)  121.947

Tutta la classifica