La nave delle donne maledette1953

SCHEDA FILM

La nave delle donne maledette

Anno: 1953 Durata: 89 Origine: ITALIA Colore: C

Genere:DRAMMATICO

Regia:Raffaello Matarazzo

Specifiche tecniche:GEVACOLOR

Tratto da:romanzo "Histoire de 130 femmes" di Léon Gozlan

Produzione:EXCELSA FILM

Distribuzione:MINERVA FILM (1954)

ATTORI

Kerima nel ruolo di Rosario
Ettore Manni nel ruolo di Pedro da Silva
May Britt nel ruolo di Consuelo
Tania Weber nel ruolo di Isabella
Elvy Lissiak nel ruolo di Carmen
Luigi Tosi nel ruolo di Capitano Fernandez
Marcella Rovena nel ruolo di Rosa
Romolo Costa nel ruolo di Manuel de Havilland
Gualtiero Tumiati nel ruolo di Silveris
Giorgio Capecchi nel ruolo di Mac Donald
Olga Solbelli nel ruolo di Anita
Eduardo Ciannelli nel ruolo di Michele Carballo
Patrizia Lari
Bianca Maria Fabbri
Anna Arena
Flo Sandon's
Fanny Landini
Fedele Gentile
Rita Andreana
Augusto Di Giovanni
Ignazio Balsamo
Silvana Fabbri
Edoardo De Santis
Vera Nizamis
Paolo Dola
Rosetta Dei
 

SOGGETTO

Gozlan, Leon
 

MUSICHE

Rota, Nino
 

MONTAGGIO

Catozzo, Leo
 

SCENOGRAFIA

Filippone, Piero
 

COSTUMISTA

Cecchi, Dario

TRAMA

Isabella, andata sposa ad un dignitario del Regno, s'è resa colpevole d'infanticidio: per sottrarla alle conseguenze della sua colpa, i parenti spingono con false promesse la giovane cugina Consuelo ad accusarsi del delitto. A causa di questo, Consuelo viene condannata a dieci anni di carcere, da scontare nelle colonie. Sulla nave che porta Consuelo e molte altre sventurate al loro triste destino s'imbarca clandestinamente il giovane avvocato da Silva, il quale per incarico della famiglia, ha contribuito alla condanna della giovane ed ora vuole salvarla. Il caso vuole che anche Isabella e suo marito viaggino sullo stesso vascello. Isabella, temendo che Consuelo possa rivelare la verità, avvicina la cugina e le promette di farla liberare. Da Silva, che ha ascoltato il colloquio ed ha intuito la perfidia d'Isabella, l'accusa al capitano, ma questi, invaghitosi della donna, fa fustigare da Silva. A questo punto, le detenute, ribellatesi, s'impossessano delle armi: guadagnati alla loro causa i marinai, dopo aver ucciso il capitano e Isabella, restano padrone della nave, che diviene teatro di orge selvagge. Nel frattempo si scatena una furiosa burrasca, che travolge la nave. Soltanto Da Silva e Consuelo possono salvarsi su una scialuppa: alla fine l'avvocato sposerà la fanciulla, la cui innocenza è stata riconosciuta.

CRITICA

"Neppure per un secondo il pubblico crede che la Britt si rifiuti di accontentare i parenti ricchi. Ormai questa attrice non ha altra funzione nel cinema che quella della "vittima designata" (...)". (M. Onorati, "Film d'Oggi", n. 9 del 4 marzo 1954).

Trova Cinema

Box office
dal 14 al 17 novembre

Incasso in euro

  1. 1. C'era una volta a... Hollywood  2.154.428
    C'era una volta a... Hollywood

    Ambientato nel 1969, nei giorni precedenti l'efferato omicidio di Bel Air compiuto dalla "Manson Family". La storia segue la vicenda dell'ex star western Rick Dalton e sulla sua controfigura, che cercano la loro svolta in u...

  2. 2. Ad Astra  816.156
  3. 3. Rambo - Last Blood  727.758
  4. 4. Yesterday  472.787
  5. 5. Dora e la città perduta  417.098
  6. 6. Il Re Leone  352.096
  7. 7. Shaun Vita da Pecora - Farmageddon. Il film  301.668
  8. 8. Vivere  248.544
  9. 9. Tutta un'altra vita  199.517
  10. 10. It - Capitolo Due  194.530

Tutta la classifica