La gatta sul tetto che scotta1958

SCHEDA FILM

La gatta sul tetto che scotta

Anno: 1958 Durata: 108 Origine: USA Colore: C

Genere:DRAMMATICO

Regia:Richard Brooks

Specifiche tecniche:METROSCOPE, 35 (1:1.85) - METROCOLOR

Tratto da:commedia omonima (premio Pulitzer 1955) di Tennessee Williams

Produzione:MGM, AVON PRODUCTIONS

Distribuzione:MGM - MGM HOME ENTERTAINMENT

ATTORI

Elizabeth Taylor nel ruolo di Maggie 'La Gatta' Pollitt
Paul Newman nel ruolo di Brick Pollitt
Burl Ives nel ruolo di Harvey Pollitt
Jack Carson nel ruolo di Cooper 'Gooper' Pollitt
Judith Anderson nel ruolo di Ida Pollitt
Madeleine Sherwood nel ruolo di Mae Flynn Pollitt
Larry Gates nel ruolo di Dottor Baugh
Vaughn Taylor nel ruolo di Deacon Davis
Hugh Corcoran nel ruolo di Buster Pollitt (non accreditato)
Patty Ann Gerrity nel ruolo di Dixie Pollitt (non accreditata)
Deborah Miller nel ruolo di Trixie Pollitt (non accreditata)
Robert 'Rusty' Stevens nel ruolo di Sonny Pollitt (non accreditato)
Zelda Cleaver nel ruolo di Sookey (non accreditata)
Vince Townsend nel ruolo di Lacey (non accreditato)
 
 

SCENEGGIATORE

Brooks, Richard
Poe, James
 

MONTAGGIO

Webster, Ferris
 

COSTUMISTA

Rose, Helen
 

EFFETTI

LeBlanc, Lee

TRAMA

Il ricco possidente Pollitt domina patriarcalmente la famiglia, composta dalla sua remissiva e devota moglie, e dai due figli, Brick, sposato a Margaret, che ama appassionatamente il marito, e Cooper, che ha in moglie la gretta Mae. In seguito ad un malinteso Brick si è allontanato dalla moglie, che trascura del tutto, e si è dato al bere. Brick, già appassionato giocatore di calcio, aveva un amico carissimo e compagno di gioco, tale Skipper, al quale sembrava fosse dedicato tutto il suo affetto. Margaret, gelosa di questa straordinaria amicizia, aveva denunciato al marito il contegno di Skipper, che la corteggiava in modo del tutto incompatibile coi propri doveri di lealtà verso l'amico. Questa denuncia aveva provocato un violento conflitto tra Brick e Skipper, il quale, scosso dalla furibonda lite con l'amico, si era ucciso. La notizia che i giorni di papà Pollitt, minato da un male inesorabile, sono contati, viene a rendere già acuta l'intima crisi in cui si dibatte la famiglia per la bassa avidità di Cooper e di Mae, preoccupati soltanto di assicurarsi tutta l'eredità del vecchio e per il dissidio esistente tra Brick e Margaret. Quando papà Pollitt, che ancora ignora la sua sorte, tenta d'indurre Brick a spiegargli le ragioni del suo contegno verso la moglie, il figlio dapprima gli grida in faccia tutta la tragica verità sul suo male, poi, pentito, ha col padre una franca spiegazione, riconosce i propri errori e promette di cambiare vita, riconciliandosi con la moglie e prendendo in mano la grande azienda che il padre ha creato. Nell'assumere quella responsabilità, che prima aveva respinto, Brick rende felice Margaret, che non ha mai cessato di amarlo.

CRITICA

"Impetuoso e avvincente drammone social-familiare di Richard Brooks che purga non poco il fosco capolavoro teatrale di Tennessee Williams, ma senza cancellare argomenti (almeno per l'epoca) ben più roventi del tetto del titolo. Sei nomination all'Oscar (tra cui film, regia, Paul Newman e Elizabeth Taylor), e altrettante bocciature. Il migliore in campo? L'indomito Burl Ives". (Massimo Bertarelli, 'Il Giornale', 8 maggio 2003)

Trova Cinema

Box office
dal 20 al 23 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  2.396.109
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Sonic. Il film  1.445.090
  3. 3. Parasite  1.401.083
  4. 4. Odio l'estate  980.701
  5. 6. Dolittle  586.384
  6. 7. 1917  451.440
  7. 8. Fantasy Island  351.059
  8. 9. Jojo Rabbit  199.387
  9. 10. Il diritto di opporsi  114.843

Tutta la classifica