SCHEDA FILM

La collina del disonore

Anno: 1965 Durata: 123 Origine: GRAN BRETAGNA Colore: B/N

Genere:DRAMMATICO, GUERRA

Regia:-

Specifiche tecniche:PANORAMICA, 35 MM

Tratto da:commedia di Ray Rigby e R.S. Allen

Produzione:KENNETH HYMAN PER SEVEN ARTS PRODUCTIONS, MGM

Distribuzione:METRO GOLDWYN MAYER - MGM HOME ENTERTAINMENT

TRAMA

Durante l'ultima guerra cinque uomini varcano i cancelli di un campo di disciplina dell'esercito inglese: Joe Roberts, condannato per aver picchiato un ufficiale e per viltà di fronte al nemico, insieme a Jock, George, Jacko e Monty. I soldati vengono portati di fronte al sergente maggiore Wilson, il vero padrone del campo, e poiché il comandante, debole ed inetto, si disinteressa di loro, vengono affidati al sergente subalterno Williams, un vero carnefice. I nuovi prigionieri vengono sottoposti all'inumana tortura della collina di sabbia, e George, il più debole di tutti, finisce per soccombere a causa del bestiale trattamento. Joe Roberts, com'è nel suo diritto, vuole denunciare Williams per omicidio; ma il medico tentenna vilmente ed i compagni di prigionia si rivoltano contro di lui per timore di ulteriori e più feroci rappresaglie. Roberts comprende allora che ogni speranza è perduta.

CRITICA

"Un film indubbiamente coraggioso per la sua denuncia di certi disumani metodi disciplinari in vigore nelle armate anglosassoni. Tuttavia, tale denuncia si esaurisce in realtà nella rappresentazione di un numero indescrivibile di violenze a cui vengono sottoposti i reclusi, che indubbiamente rallenta il ritmo del racconto e lo priva sensibilmente del suo vigore. Solo nell'ultima parte il film raggiunge momenti autenticamente drammatici, anche per merito dell'interpretazione di un gruppo di validissimi attori. Sempre molto attenta la regia che si è giovata di una plastica fotografia in bianco e nero e che si è invece privata della parte musicale affidando assai efficacemente ai soli rumori di scena l'eloquente commento all'azione." (Segnalazioni Cinematografiche, vol. 58, 1965) "Angoscioso dramma, per la veirtà pure un po' barboso, di Sidney Lumet, che spara micidiali bordate contro il disumano trattamento riservato ai prigionieri di guerra. Per chi guarda, far lega con quei poveracci costretti a una maratona senza uscita è fin troppo facile, immagini crude, una fotografia (in bianco e nero), impeccabile, attori di grande classe e impeccabile sobrietà, tra cui si staglia l'affascinante neo 007 Sean Connery". (Massimo Bertarelli, 'Il Giornale', 7 luglio 2000)

Trova Cinema

Box office
dal 20 al 23 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  2.396.109
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Sonic. Il film  1.445.090
  3. 3. Parasite  1.401.083
  4. 4. Odio l'estate  980.701
  5. 6. Dolittle  586.384
  6. 7. 1917  451.440
  7. 8. Fantasy Island  351.059
  8. 9. Jojo Rabbit  199.387
  9. 10. Il diritto di opporsi  114.843

Tutta la classifica