SCHEDA FILM

La casa dell'angelo

Anno: 1948 Durata: 138 Origine: AUSTRIA Colore: B/N

Genere:DRAMMATICO

Regia:Karl Hartl

Specifiche tecniche:35 MM (1:1.37)

Tratto da:romanzo "L'angelo musicante" di Ernst Lothar

Produzione:KARL EHRLICH PER NEUE WIENER FILMPRODUKTION, VINDOBONA-FILMPRODUKTION GMBH

Distribuzione:GDB

ATTORI

Paula Wessely nel ruolo di Henriette Stein
Helene Thimig nel ruolo di Gretel Paskiewicz
Hedwig Bleibtreu nel ruolo di Sophie Alt
Alma Seidler nel ruolo di Pauline Drauffen
Maria Schell nel ruolo di Selma Rösner
Adrienne Gessner nel ruolo di Pauline Metternich
Erni Mangold nel ruolo di Martha Monica Alt
Attila Hörbiger nel ruolo di Franz Alt
Paul Hörbiger nel ruolo di Otto Eberhard Alt
Hans Holt nel ruolo di Hans Alt
Oskar Werner nel ruolo di Hermann Alt
Fred Liewehr nel ruolo di Kronprinz Rudolf
Curd Jürgens nel ruolo di Graf Thraun
Anton Edthofer nel ruolo di Imperatore Francesco Giuseppe
Gustav Waldau nel ruolo di Simmerl
Karl Günther nel ruolo di Oberst Paskiewicz Carl Günther
Hermann Erhardt nel ruolo di Josef Drauffen
Karl Paryla nel ruolo di Czerny
Alfred Neugebauer
Erich Ziegel
Hans Ziegler
Karl Skraup
Karlheinz Böhm
 

SOGGETTO

Lothar, Ernst
 

SCENEGGIATORE

Hartl, Karl
Tassié, Franz
 
 

COSTUMISTA

Reihs-Gromes, Hill

TRAMA

Verso il 1880, Franz Alt, appartenente a una nota dinastia viennese di fabbricanti di pianoforti s'innamora di una ragazza di famiglia ebraica, che ha avuto una relazione con l'Arciduca Rodolfo, e la sposa. Dal matrimonio nascono tre figli: due maschi e una femmina. La tranquillità della vita coniugale è turbata dall'apparire dell'ex aiutante dell'Arciduca. Costui fa la corte alla ancor giovane signora Alt, destando la gelosia del marito, che lo sfida a duello e lo uccide. La giovane donna si dedica all'educazione dei figli, finché nel 1914, i due maschi devono partire per la guerra. Anche il marito viene richiamato in servizio e ritorna paralizzato per un colpo di granata. La moglie rimane sola a dirigere le sorti della fabbrica: la figlia è fuggita con un ufficiale italiano, il figlio minore Hermann è uno scapestrato e si occupa d'affari loschi mentre Hans, il più grande, tornato dalla prigionia sposa la sua fedele fidanzata. Il tempo passa, si avvicina la crisi dell'Anschluss e di fronte alla feroce persecuzione razziale la vecchia madre si uccide. Allo scoppio della II Guerra Mondiale l'antica casa degli Alt viene distrutta da una bomba. Hans, unico superstite, si accinge alla ricostruzione con la moglie e i figli, chiedendo aiuto a Dio.

CRITICA

"E' un lavoro artisticamente apprezzabile, benché la tecnica sia antiquata. Buona l'interpretazione del carattere della protagonista". ('Segnalazioni cinematografiche', 1949, vol. 26 p. 70)

Trova Cinema

Box office
dal 20 al 23 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  2.396.109
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Sonic. Il film  1.445.090
  3. 3. Parasite  1.401.083
  4. 4. Odio l'estate  980.701
  5. 6. Dolittle  586.384
  6. 7. 1917  451.440
  7. 8. Fantasy Island  351.059
  8. 9. Jojo Rabbit  199.387
  9. 10. Il diritto di opporsi  114.843

Tutta la classifica