In cerca di Amy1996

SCHEDA FILM

In cerca di Amy

Anno: 1996 Durata: 112 Origine: USA Colore: C

Genere:COMMEDIA

Regia:-

Specifiche tecniche:16 MM - TECHNICOLOR

Tratto da:-

Produzione:SCOTT MOISER E KEVIN SMITH (NON ACCREDITATO) PER VIEW ASKEW

Distribuzione:MEDUSA - MEDUSA VIDEO

TRAMA

Due giovani amici, Holden e Banky si stanno godendo il successo raggiunto come creatori del fumetto di culto "Bluntman and Chronic". Un giorno incontrano una collega, Alyssa, per la quale Holden prova subito un forte desiderio. I ragazzi si frequentano, e Holden ha la sorpresa di vedere che Alyssa ha tendenze omosessuali che manifesta apertamente. Tuttavia decide di frequentarla e di passare molto tempo con lei. Quando sente di non poterne più fare a meno, le dice di essere innamorato, e la cosa scatena irritate reazioni da parte di Alyssa. A poco a poco però anche Alyssa comincia a provare lo stesso sentimento, ma intanto Banky si sente male al pensiero di perdere l'amico e cerca di dissuaderlo. L'incomprensione allora prende il sopravvento. Holden e Alyssa si lasciano definitivamente. Si ritrovano tempo dopo, ad un salone di fumetti, e si salutano con affetto.

CRITICA

"Diretto da Kevin Smith, la giovane rivelazione del film 'Clerks', 'In cerca di Amy' dimostra che il regista della generazione video è cresciuto e si è socialmente alzato di grado, passando dai commessi ai fumettari. E' il terzo tassello della sua trilogia del New Jersey e l'ambiente omo è redatto con descrizioni delle intimità e delle ragioni non solo psicologiche. Sta proprio in questa voglia d sondare i mister della sensualità i pregio maggiore d un racconto atipicamente sentimentale, votato alla tolleranza ma dopo essere passato per le sorprese dell'amore. Tre attori, simpatia disinibiti, ci raccontano l'andata e ritorno dall'amicizia all'amore". (Maurizio Porro, 'Il Corriere della Sera', 20 settembre 1997) "Terzo tassello della trilogia del New Jersey dopo il fortunatissimo 'Clerks' e l'inedito (in Italia) 'Mallrats', 'In cerca di Amy' è il film di Kevin Smith più controverso e imbarazzante, ma anche il più sfiduciato. Negli Usa sia etero che omosessuali hanno storto il naso, ma forse è la misoginia più che latente dell'indipendentissimo regista a infastidire donne e gay. Funzionano benissimo le battute piccanti e lascive sul sesso, che l'hanno reso originale, fila meno liscia (ma forse è così che deve essere) l'impostazione della storia d'amore che tuttavia sbandiera l'irritante pregio di non essere falsamente libertaria e disinibita così come tanti film americani della 'generazione X' dove i gay son carini e impeccabili e i 'normali' maledettamente tolleranti". (Fabio Bo, 'Il Messaggero', 8 settembre 1997)

Trova Cinema

Box office
dal 15 al 18 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Cinquanta sfumature di rosso  5.897.856
    Cinquanta sfumature di rosso

    Credendo di essersi lasciati alle spalle delle presenze oscure del loro passato, Christian ed Ana, novelli sposi, condividono un legame inossidabile e vivono una vita di lusso. Ma proprio quando lei entra pienamente nel ruo...

  2. 2. The Post  1.411.716
  3. 3. Ore 15:17 - Attacco al treno  1.205.817
  4. 4. Maze Runner - La rivelazione  609.218
  5. 5. Sono tornato  548.445
  6. 6. L'uomo sul treno - The Commuter  403.175
  7. 7. I primitivi  388.068
  8. 8. Chiamami col tuo nome  310.798
  9. 9. Made in Italy  214.805
  10. 10. L'ora più buia  202.834

Tutta la classifica