Improvvisamente l'estate scorsa1959

SCHEDA FILM

Improvvisamente l'estate scorsa

Anno: 1959 Durata: 112 Origine: USA Colore: B/N

Genere:DRAMMATICO

Regia:-

Specifiche tecniche:35 MM

Tratto da:testo teatrale omonimo di Tennessee Williams

Produzione:COLUMBIA PICTURES CORPORATION, HORIZON FILMS, ACADEMY PRODUCTIONS, CAMP PRODUCTIONS

Distribuzione:CEIAD - COLUMBIA TRISTAR HOME VIDEO

TRAMA

Catherine ha accompagnato suo cugino Sebastian nel suo viaggio estivo in Spagna, dove il ragazzo ha incontrato una tragica e misteriosa morte. La mente della ragazza è rimasta scossa dal dolore e non si trova in condizione di ricordare esattamente come si siano svolte le cose. Questo preoccupa Violet, la madre di Sebastian, che era legata al figlio da un affetto morboso, ed ora, non soltanto ne piange la perdita, ma teme che Catherine, riprendendosi, possa fare delle rivelazioni, che mettano in cattiva luce la figura di Sebastian. Violet fa chiudere la nipote in manicomio e cerca di convincere il medico affinché la sottoponga alla lobotomia, un nuovo tipo di operazione al cervello. Cukrowicz è un giovane medico, a cui questo nuovo procedimento ha conferito una certa celebrità, ma poco convinto dell'opportunità di applicarlo alla ragazza. L'operazione è infatti congiunta a gravi rischi: Catherine potrebbe morire o perdere del tutto la memoria. Secondo il medico, la ragazza non è pazza, ma ha subito un forte choc: un opportuno trattamento psichico potrebbe permetterle di ricordare esattamente gli avvenimenti che hanno portato alla morte del cugino, restituendole il suo normale equilibrio psicologico. Così avviene infatti: la ragazza rivela di aver capito che il cugino le aveva chiesto di accompagnarlo in Spagna, non perché fosse innamorato, ma perché intendeva servirsi di lei come di un'esca per attrarre altri uomini. Sono questi ragazzi che si trovavano sulla spiaggia i responsabili della sua tragica morte. La madre di Sebastian, che aveva accompagnato il figlio in precedenti viaggi senza rendersi conto di tutto questo, non regge a questa rivelazione e impazzisce.

CRITICA

"Il lavoro risente della sua origine teatrale; ma un'abile regia e l'ottima interpretazione lo rendono esteticamente valido." ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 47, 1960)

Trova Cinema

Box office
dal 20 al 23 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  2.396.109
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Sonic. Il film  1.445.090
  3. 3. Parasite  1.401.083
  4. 4. Odio l'estate  980.701
  5. 6. Dolittle  586.384
  6. 7. 1917  451.440
  7. 8. Fantasy Island  351.059
  8. 9. Jojo Rabbit  199.387
  9. 10. Il diritto di opporsi  114.843

Tutta la classifica