SCHEDA FILM

IL SIMBOLO DEL SESSO

Anno: 1974 Durata: 110 Origine: USA Colore: C

Genere:DRAMMATICO, PSICOLOGICO

Regia:-

Specifiche tecniche:PANORAMICA EASTMANCOLOR

Tratto da:ROMANZO "THE SYMBOL" DI ALVAH BESSIE

Produzione:AMERICAN BROADCASTING COMPANY, COLUMBIA PICTURES TELEVISION, DOUGLAS S. CRAMER COMPANY

Distribuzione:CEIAD

TRAMA

Una giovane cameriera che sogna intensamente di fare carriera nel cinema, lascia il fidanzato Tom quando trova in Phill Bamberger un fiducioso manager e in Jack Harper il produttore che la lancia. Promettente stellina con "Follie di mezzanotte", Kelly Williams diviene vittima dei pettegolezzi di Agatha Murphy, velenosa regina della notizia a Hollywood. D'altra parte, la divetta passa dal defunto Bamberger ad Harper e, abbastanza popolare come "bionda esplosiva", trova nel grosso produttore Nick Fortis un trampolino di lancio efficace. Nel frattempo, pur non disdegnando relazioni fugaci, diviene per dieci mesi moglie di Buck, campione di Rugby, quindi amica del senatore Grant O'Neal e, infine, moglie del famoso pittore Culvin Bernard. Ossessionata dal desiderio di divenire una vera attrice, complessata nei confronti del padre che non la vuol riconoscere, sessualmente inibita per la violenza subita a 12 anni da un patrigno, il cinematografico "simbolo del sesso" muore sola preda delle sue crisi, dell'alcool e dei barbiturici.

CRITICA

"La vita di Marilyn Monroe è ricostruita abbastazna fedelmente in questo film e serve da spunto per una non molto approfondita critica dell'ambiente hollywoodiano e del cinico nonché disumano 'star system' con tutti i compromessi morali che comporta. Il lavoro riesce a rendere il vuoto spirituale e il dramma interiore della 'stella' adorata per il suo corpo, data in pasto all'opinione pubblica dal 'pettegolezzo', amata come banale simbolo, trascurata da tutti come personalità umana. La pellicola, inoltre, ha saputo mantenere il senso della misura sia nella realizzazione, volutamente arieggiante quella degli anni '50, sia nella descrizione di situazioni e figure." (Segnalazioni Cinematografiche, vol. 78, 1975)

Trova Cinema

Box office
dal 26 al 29 marzo

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  1.196.456
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Bad Boys for Life  882.185
  3. 3. Il richiamo della foresta  680.273
  4. 4. Parasite  605.719
  5. 5. Sonic. Il film  499.216
  6. 6. Odio l'estate  264.761
  7. 7. Cattive acque  263.009
  8. 8. La mia banda suona il pop  240.521
  9. 9. Dolittle  123.234

Tutta la classifica