Il punto rosso2007

SCHEDA FILM

Il punto rosso

Anno: 2007 Durata: 101 Origine: ITALIA Colore: C

Genere:DRAMMATICO

Regia:-

Specifiche tecniche:DIGITALE

Tratto da:-

Produzione:PRIMAFILM IN COPRODUZIONE CON MARCO CARLUCCI, ALBERTO PIRONTI, VALERIA CAGNOLI, TRAMIT SRL, LUIGI PRINCIPATO

Distribuzione:PRIMAFILM

TRAMA

L'Italia, oggi. Periodo elettorale, l'economia ristagna, la gente è incerta. La macchina mediatica dei vari schieramenti politici cerca una strategia vincente più che un modo di risolvere i problemi. Ai soliti nomi dei politici di professione, si aggiunge improvvisamente una figura nuova, fuori dagli schemi, un comico cabarettista, Riccardo Simeoni. E gli elettori decideranno di credere in uno che sentono più vicino a loro.

CRITICA

Dalle note di regia: "Il punto rosso" è un progetto indipendente nato dopo un periodo di gestazione speso nella ricerca di una linea narrativa che, da una parte potesse includere alcune delle tematiche sociali più dibattute nel nostro Paese, dall'altra garantisse una fruizione semplice e appassionante. Ho voluto privilegiare il ruolo della fiaba sociale, nella quale convivono fantasia e quel tessuto 'realistico' su cui si muovono i personaggi, raccontato tuttavia con ironia. E' stata inclusa parte di quell'Italia descritta dai maestri del Neorealismo, di quella socialità che si consumava nei vecchi palazzoni di borgata e che ancora oggi si rinnova nei moderni 'alveari' di cemento. Viene raccontata l'Italia degli anziani, dei trentacinquenni incompiuti, delle speranze tradite nella ricerca di comprendere se stessi percorrendo vicoli ciechi di idealismi esasperati." "L'uscita insieme a 'L'uomo dell'anno' di Barry Levinson non giova certo al pur ambizioso 'Il punto Rosso', opera prima di Marco Carlucci dal cast interessante. (...) Ma mentre al film di Levinson, pur nella sua impostazione classica e rassicurante, riesce qualche affondo irriverente, a quello di Carlucci manca la vena di satira politica. Il regista sembra autocompiacersi in un'estetizzante ricerca formale, al principio interessante ma che poi finisce per diventare didascalica quando, ad esempio, vediamo il grande burattinaio della politica italiana giocherellare proprio con un burattino." (Pedro Armocida, 'Il Giornale', 25 maggio 2007)

Trova Cinema

Box office
dal 26 al 29 marzo

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  1.196.456
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Bad Boys for Life  882.185
  3. 3. Il richiamo della foresta  680.273
  4. 4. Parasite  605.719
  5. 5. Sonic. Il film  499.216
  6. 6. Odio l'estate  264.761
  7. 7. Cattive acque  263.009
  8. 8. La mia banda suona il pop  240.521
  9. 9. Dolittle  123.234

Tutta la classifica