Il paese dove gli alberi volano - Eugenio Barba e i giorni dell'Odin2015

SCHEDA FILM

Il paese dove gli alberi volano - Eugenio Barba e i giorni dell'Odin

Anno: 2015 Durata: 77 Origine: ITALIA Colore: C

Genere:DOCUMENTARIO

Regia:Davide Barletti|Jacopo Quadri

Specifiche tecniche:DCP

Tratto da:-

Produzione:DAVIDE BARLETTI, JACOPO QUADRI, CRISTINA RAJOLA PER FLUID PRODUZIONI, UBULIBRI

Distribuzione:WANTED (2016)

TRAMA

Nella silenziosa provincia danese si preparano i festeggiamenti per i cinquant'anni dell'Odin Teatret, la compagnia teatrale di ricerca che, sotto la guida di Eugenio Barba, ha cambiato le coordinate dello spettacolo del secondo Novecento alimentando il proprio alfabeto attraverso le culture sceniche del mondo. Ed è dalle più diverse latitudini del pianeta - Kenia, Bali, Brasile, India, e anche Europa - che arrivano nella città di Holstebro squadre di bambini, ragazzi e artisti chiamati a dare energia con acrobazie, musiche e voci a un evento corale, sotto lo sguardo impetuoso del regista dai piedi scalzi e dai capelli bianchi. L'Odin Teatret non è solo una compagnia, è una comunità allargata e atemporale, è flusso visionario e quotidianità irriducibile, è un intrico di umanità selvatiche di cui questo film scruta con tenerezza la costanza, le intuizioni, i paradossi e gli orizzonti. Attori che sono anche muratori-sarti-organizzatori, un sindaco postino-intellettuale, una fattoria prestata al teatro e un regista saldatore-boscaiolo hanno dato vita nel corso di mezzo secolo a un sodalizio tra visione politica e valore universale dell'arte. La preparazione di questa festa - che innesta ritmi tribali e classicità occidentali nella divertente ricerca di una lingua comune - invoca la possibilità del teatro di miscelare cielo e terra, tra falò rigenerativi e alberi che volano.

CRITICA

"Il teatro-mondo di Eugenio Barba prende forma nel documentario a quattro mani di Barletti e Quadri e ci mostra che davvero nell'arte tutto è possibile. Nato per celebrare i cinquant'anni della Odin Teatret (...) ne esplora la natura ibrida e straordinaria, nel senso etimologico del termine. (...) Per appassionati." (Anna Maria Pasetti, 'Il Fatto Quotidiano', 21 gennaio 2016) "Ci vuole fegato a uscire con un documentario (sul teatro sperimentale) mentre in sala impazzano Zalone e DiCaprio. (...) Sapete come si chiama il direttore artistico, un vispo ultrasettantenne di Brindisi? Eugenio Barba. Eppure non ci si annoia." (Massimo Bertarelli, 'Il Giornale', 21 gennaio 2016)

Trova Cinema

Box office
dal 26 al 29 marzo

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  1.196.456
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Bad Boys for Life  882.185
  3. 3. Il richiamo della foresta  680.273
  4. 4. Parasite  605.719
  5. 5. Sonic. Il film  499.216
  6. 6. Odio l'estate  264.761
  7. 7. Cattive acque  263.009
  8. 8. La mia banda suona il pop  240.521
  9. 9. Dolittle  123.234

Tutta la classifica