Il marchese del Grillo1981

SCHEDA FILM

Il marchese del Grillo

Anno: 1981 Durata: 135 Origine: FRANCIA Colore: C

Genere:COMMEDIA

Regia:Mario Monicelli

Specifiche tecniche:PANORAMICO, EASTMANCOLOR, TELOCOLOR

Tratto da:-

Produzione:LUCIANO DE FEO PER OPERA FILM PRODUZIONE (ROMA), RENZO ROSSELLINI PER GAUMONT (PARIGI)

Distribuzione:D.A.C., GAUMONT VALE - DOMOVIDEO, MULTIGRAM, MONDADORI VIDEO

ATTORI

Alberto Sordi nel ruolo di Onofrio Del Grillo/Il carbonaio Gasperino
Paolo Stoppa nel ruolo di Papa Pio VII
Caroline Berg nel ruolo di Olimpia
Riccardo Billi nel ruolo di Aronne Piperino
Flavio Bucci nel ruolo di Fra' Bastiano
Elena Daskowa Valenzano nel ruolo di Marchesa del Grillo
Cochi Ponzoni nel ruolo di Rambaldo
Marc Porel nel ruolo di Blanchard
Pietro Tordi nel ruolo di Mons. Terenzio
Leopoldo Trieste nel ruolo di Padre Sabino
Giorgio Gobbi nel ruolo di Ricciotto
Isabelle Linnartz nel ruolo di Genuflessa
Marina Confalone nel ruolo di Camilla
Elena Fiore nel ruolo di Anita
Isabella De Bernardi nel ruolo di Figlia di Gasperino
Andrea Bevilacqua nel ruolo di Pompeo
Angela Campanella nel ruolo di Faustina
Salvatore Jacono nel ruolo di Bargello
Jacques Herlin nel ruolo di Rabet
Elisa Mainardi nel ruolo di Moglie di Gasperino
Gianni Di Pinto nel ruolo di Marcuccio
Ivan De Paolo nel ruolo di Hermes
Renzo Rinaldi nel ruolo di Bacco
Camillo Milli nel ruolo di Segretario del Papa
Tommaso Bianco nel ruolo di L'amministratore
 

MUSICHE

Piovani, Nicola
 
 

SCENOGRAFIA

Baraldi, Lorenzo

TRAMA

Il Marchese Onofrio del Grillo, duca di Bracciano, guardia nobile e Cameriere segreto di sua Santità Pio VII, è il tipico rappresentante della nobiltà romana dei primi dell'Ottocento. Vive in una casa da fiaba, circondato da personaggi altrettanto fiabeschi che vivono ognuno in un mondo a sé stante e che difficilmente riescono ad inserirsi nella realtà: una madre affezionata, ma ostile e conservatrice; una parente povera di nome Genuflessa innamorata segretamente di lui; una sorella sposata e con un figlio. Siamo in piena occupazione francese e il potere temporale del Papa sembra poter essere scalzato dall'arrivo di Napoleone. Per fuggire alla noia, il Marchese del Grillo architetta continua burle da cui non si salva neppure il Pontefice, e si mescola spesso al popolo, frequentando bettole e osterie, e proprio al termine di una di queste serate trova un ubriaco, il carbonaio Gasperino, che è il suo perfetto sosia. Spinto dal gusto della beffa, Onofrio lo raccoglie e lo porta a casa dove metterà su una geniale farsa facendo passare il povero Gasperino per se stesso agli occhi dei suoi stessi parenti, che non si accorgono della sostituzione.

CRITICA

"Solo un Monicelli in gran forma poteva affrontare una simile materia senza cadere nella farsaccia e nelle volgarità cui certi film in costume (anche interpretati da Sordi stesso) ci hanno abituato. Il regista, invece, pur mantenendo sempre un alto grado di spettacolarità, che strappa frequenti e convinte risate, ha composto un affresco, spietato e divertito, grottesco e affettuoso, arguto e meditato, su un mondo in sfacelo, su una classe devitalizzata, su abitudini e costumi i cui segni, più incisivi di quanto si pensa, ancora permangono nella società italiana. (...) Un discorso a parte merita Alberto Sordi, qui in una delle migliori interpretazioni di tutta la sua carriera. Così mattatore non l'avevamo mai visto: ma neanche così misurato ed efficace, così esplodente eppure ricco di sfumature. Nella duplice parte del marchese e del carbonaio ubriacone dimostra come si possa cambiar faccia senza dover ricorrere al trucco." (Valerio Spiga, 'Il Resto del Carlino', 24 dicembre 1981). "Commedia sboccata e (semi)divertente di Mario Monicelli, che invade il terreno della satira papalina fino ad allora proprietà esclusiva di Luigi Magni: è un film astuto, ricco di battute spiritose e di costumi sgargianti. Tre comunque i difetti: il romanesco, la volgarità e l'eccessiva lunghezza. Alberto Sordi è perfetto, ma Paolo Stoppa e Flavio Bucci gli stanno degnamente a ruota". (Massimo Bertarelli, 'Il Giornale', 24 aprile 2001)

Trova Cinema

Box office
dal 11 al 14 luglio

Incasso in euro

  1. 1. Arrivederci professore  515.484
    Arrivederci professore

    Quando Richard, professore universitario di mezz'età, scopre di avere un cancro allo stadio terminale, decide di rivoluzionare la sua vita e godersi a pieno il tempo che gli rimane. La sua complicata relazione sentimentale ...

  2. 2. Pets 2 - Vita Da Animali  478.576
  3. 3. Aladdin  370.377
  4. 4. La Bambola Assassina  302.746
  5. 5. X-Men: Dark Phoenix  283.069
  6. 6. Il traditore  145.432
  7. 7. I morti non muoiono  137.394
  8. 8. Rapina a Stoccolma  95.631
  9. 9. Godzilla 2  91.006
  10. 10. Il grande salto  54.683

Tutta la classifica