Il maestro di Vigevano1963

SCHEDA FILM

Il maestro di Vigevano

Anno: 1963 Durata: 106 Origine: ITALIA Colore: B/N

Genere:COMMEDIA

Regia:Elio Petri

Specifiche tecniche:-

Tratto da:romanzo omonimo di Lucio Mastronardi

Produzione:DINO DE LAURENTIIS CINEMATOGRAFICA

Distribuzione:DE LAURENTIIS - DOMOVIDEO, RICORDI VIDEO, BMG VIDEO

ATTORI

Alberto Sordi nel ruolo di Maestro Antonio Mombelli
Claire Bloom nel ruolo di Ada Mombelli
Vito De Taranto nel ruolo di Pereghi, il direttore
Ya Doucheskaya nel ruolo di Eva
Guido Spadea nel ruolo di Nannini
Eva Magni nel ruolo di Vedova Nannini
Piero Mazzarella nel ruolo di Bugatti
Lilla Ferrante nel ruolo di Cuore, figlia del direttore
Enzo Sancrotti nel ruolo di Carlo, fratello di Ada
Anna Carena nel ruolo di Maestra Drivandi
Gustavo D'Arpe nel ruolo di Maestro Amiconi
Ignazio Gibilisco nel ruolo di Maestro Maraldi
Bruno De Cerce nel ruolo di Maestro Cipollone
Adriano Tocchio nel ruolo di Avvocato Racalmuto
Tullio Scavazzi nel ruolo di Rino Mombelli
Egidio Casolari nel ruolo di Maestro Filippi
Aniello Coastabile nel ruolo di Maestro Zarzalli
Lorenzo Logli nel ruolo di Grossista di calzature
Enzo Savone nel ruolo di Figlio di Bugatti
Olivo Mondin nel ruolo di Il bidello
Gaetano Fusari nel ruolo di Medico della mutua
Carlo Montini
Franco Moraldi
Franco Tuminelli
Joris Muzio
Nando Angelini
Umberto Rocco
 
 

MUSICHE

Rota, Nino
 
 

SCENOGRAFIA

Carsetti, Gastone

TRAMA

Antonio Mombelli, un maestro elementare che vive soddisfatto della sua modesta ma decorosa condizione, viene travolto dall'ambizione della moglie Ada che, inseguendo fantasie di ricchezza, lo spinge ad abbandonare la carriera scolastica per investire la liquidazione in una piccola impresa artigianale. Mombelli sembra adattarsi alla nuova realtà che lo ha inserito in un ambiente diverso. Anche i suoi rapporti familiari sembrano riflettere beneficamente le migliorate condizioni economiche allorché, per una incauta affermazione, dovuta alla sua ingenuità, il piccolo commercio già prospero finisce in rovina a causa di una severa indagine fiscale. Per Mombelli è il crollo finale perché al fallimento dell'avventura industriale s'aggiunge, più dolorosa, la certezza che la moglie non lo ha mai amato e lo tradisce. L'improvvisa morte di Ada lascia il maestro nella più completa solitudine.

CRITICA

"E qui va dato il merito al regista di aver saputo tratteggiare efficacemente e modernamente una cittadina di provincia, di aver saputo dare al suo personaggio un retroterra ben individuato. Anche se poi il film spesso cede alle esigenze dello spettacolo di massa, di un gusto non sempre controllato, con scene e sequenze un po' tirate giù, per i palati grossi e facili". (Gianni Rondolino, "Catalogo Bolaffi del Cinema Italiano 1956/1965).

Trova Cinema

Box office
dal 20 al 23 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  2.396.109
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Sonic. Il film  1.445.090
  3. 3. Parasite  1.401.083
  4. 4. Odio l'estate  980.701
  5. 6. Dolittle  586.384
  6. 7. 1917  451.440
  7. 8. Fantasy Island  351.059
  8. 9. Jojo Rabbit  199.387
  9. 10. Il diritto di opporsi  114.843

Tutta la classifica