SCHEDA FILM

Il cielo è rosso

Anno: 1950 Durata: 98 Origine: ITALIA Colore: B/N

Genere:DRAMMATICO

Regia:Claudio Gora

Specifiche tecniche:35 MM

Tratto da:romanzo omonimo di Giuseppe Berto

Produzione:ARRIGO ATTI PER ACTA FILM

Distribuzione:ACTA

ATTORI

Marina Berti nel ruolo di Carla
Jacques Sernas nel ruolo di Tullio
Mischa Auer nel ruolo di Daniele
Anna Maria Ferrero nel ruolo di Giulia
Liliana Tellini nel ruolo di Nora
Lauro Gazzolo nel ruolo di Il calzolaio
Vittoria Giuditta Rita'
Amedeo Trilli
Margherita Nicosia Bossi
Aroldo Ficarra
Alessandro Serbolini
Anna Zander
Carlo Chisini
Claudio Astrologo
 

SOGGETTO

Berto, Giuseppe
 
 
 

SCENOGRAFIA

Equini, Arrigo

TRAMA

Daniele, un ragazzo di 16 anni, scappa dal collegio dopo un bombardamento catastrofico, per vedere i suoi. Trova la sua casa distrutta e viene a sapere che i suoi genitori sono morti. Rimasto ormai solo al mondo, mentre s'attarda disperato tra le rovine, viene avvicinato da Tullio, un ragazzo sbandato che vive in una zona abbandonata insieme ad alcune ragazze. Daniele accetta l'invito di Tullio ad andare con lui e una volta giunto sul posto conosce Carla, una ragazza diciottenne che fa la prostituta, Giulia, più giovane e malata di tubercolosi, e una bambina, Maria. Tullio vive di espedienti e propone a Daniele di aiutarlo nelle sue imprese, ma questi preferisce aiutare Giulia nelle sue cure di massaia. Giulia gli s'affeziona, ma anche Carla è attratta dalla sua fresca giovinezza. Quando Tullio, nel suo cinismo, lo sprona a lasciare ogni scrupolo, Daniele cede agli inviti di Carla, procurando un grosso dolore alla povera Giulia. In una spedizione notturna, Tullio viene ucciso dagli agenti e la notizia scuote profondamente Daniele. Vagando per la città, il ragazzo s'imbatte in un amico di famiglia che gli procura del lavoro. Intanto le condizioni di Giulia peggiorano tanto che la ragazza muore. Un nuovo dolore si aggiunge nel cuore di Daniele che decide di tentare il suicidio. Fortunatamente Carla arriva in tempo e lo salva, ma il ragazzo si allontana da lei, per trovare nel mondo la sua via.

CRITICA

"Claudio Gora è attore, e tale è rimasto anche dopo questo suo primo saggio di regista. Come attore era portato quindi a curare maggiormente l'interpretazione, ma a tal punto gli veniva certamente il dubbio della teatralità a scapito dell'azione, della staticità della scena. (...) In tutto il film si nota quindi questa ricerca dell'effetto cinematografico che salvasse dal pericolo dell'imitazione o soltanto della parvenza teatrale, ma per quanti sforzi abbia fatto (...) tuttavia non è riuscito a "sentire" l'ambiente, a far racconto, (...) a dare la sensazione anche di una tragedia che venisse dall'esterno". (Vice, "Cinema", n. 42, 15 luglio 1950).

Trova Cinema

Box office
dal 7 al 10 novembre

Incasso in euro

  1. 1. C'era una volta a... Hollywood  2.154.428
    C'era una volta a... Hollywood

    Ambientato nel 1969, nei giorni precedenti l'efferato omicidio di Bel Air compiuto dalla "Manson Family". La storia segue la vicenda dell'ex star western Rick Dalton e sulla sua controfigura, che cercano la loro svolta in u...

  2. 2. Ad Astra  816.156
  3. 3. Rambo - Last Blood  727.758
  4. 4. Yesterday  472.787
  5. 5. Dora e la città perduta  417.098
  6. 6. Il Re Leone  352.096
  7. 7. Shaun Vita da Pecora - Farmageddon. Il film  301.668
  8. 8. Vivere  248.544
  9. 9. Tutta un'altra vita  199.517
  10. 10. It - Capitolo Due  194.530

Tutta la classifica