SCHEDA FILM

IL CANTO DELL'EMIGRANTE

Anno: 1955 Durata: 92 Origine: ITALIA Colore: B/N

Genere:ROMANTICO

Regia:-

Specifiche tecniche:-

Tratto da:-

Produzione:ARIEL FILM

Distribuzione:ZEUS FILM (1956)

TRAMA

Il cantante Luciano Roberti, che durante la lunga permanenza in America ha trovato successo e notorietà, ritorna in Italia con l'amico Franco Lari, spinto dal desiderio di rivedere Marina, la sua fidanzata, della quale da lungo tempo non ha notizie. Arrivato a casa di Marina, apprende dalla vecchia governante che della sua fidanzata non si hanno notizie da anni e che la zia di Marina, che aveva costantemente intercettato le lettere da lui inviate alla ragazza, è morta da alcuni mesi. Luciano inizia una tournée attraverso le principali città d'Italia; un giorno gli si presenta Anna Benetti, un'amica di Marina, e gli racconta che la sua fidanzata è in carcere accusata di complicità nell'assassinio di un militare alleato. Marina è innocente; ma si rifiuta di rivelare il nome degli assassini, che ella conosce, perché questi hanno rapito il bambino, figlio di Luciano e suo, e con questa minaccia la costringono al silenzio. Luciano va a trovare Marina e le consegna le lettere, ancora chiuse, che la zia aveva intercettato. Marina, che aveva creduto d'essere stata abbandonata, si riconcilia con Luciano; ma la paura le impedisce ancora di fare il nome degli assassini ricattatori. Frattanto però Franco e Anna riescono a liberare, con un abile stratagemma, il bimbo di Marina, portandolo in salvo. Marina può lasciare il carcere e tornare a casa sua; ma uno dei banditi, avendole chiesto un colloquio, la rapisce. Franco, con la polizia, insegue la macchina del rapitore; ma Marina, essendosi ribellata al bandito, provoca un pauroso incidente, dal quale esce gravemente ferita. Strappata alla morte con un pronto intervento chirurgico, ella potrà finalmente godere la sognata felicità accanto a Luciano, che sposerà quanto prima, e al suo figliolo. Anche Franco ed Anna, che hanno imparato ad amarsi, si sposeranno ben presto.

CRITICA

"E' un lavoro modesto: mediocri la regia e la recitazione. Buona la parte musicale che comprende numerose canzoni". (Segnalazioni Cinematografiche, Vol.39, 1956).

Trova Cinema

Box office
dal 13 al 16 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Odio l'estate  1.808.586
    Odio l'estate

    Le regole per una vacanza perfetta: non si parte senza il canotto, non si parte senza il cane, ma soprattutto non si prenota la stessa casa. Aldo Giovanni e Giacomo partono per le vacanze estive, non si conoscono e non potr...

  2. 3. Dolittle  1.166.938
  3. 4. 1917  884.656
  4. 5. Jojo Rabbit  390.036
  5. 6. Il diritto di opporsi  334.445
  6. 7. Figli  333.612
  7. 8. Parasite  333.065
  8. 9. Judy  184.691
  9. 10. Me contro te il film - La Vendetta del Signor S  174.524

Tutta la classifica