IL BACIO DEL SERPENTE1997

SCHEDA FILM

IL BACIO DEL SERPENTE

Anno: 1997 Durata: 104 Origine: GRAN BRETAGNA Colore: C

Genere:DRAMMATICO

Regia:-

Specifiche tecniche:-

Tratto da:-

Produzione:ROBERT JONES, JOHN BATTSEK, TIM ROSE PRICE.

Distribuzione:ISTITUTO LUCE - MEDUSA VIDEO

TRAMA

In Inghilterra, nel 1699, Thomas Smithers, ricco proprietario terriero, commissiona al giovane Meneer Chrome la creazione di un giardino in onore della bellezza di sua moglie Juliana che, annoiata dalla vita di campagna, dedica poco tempo a suo marito e prova scarso interesse per l'orticultura. Juliana fa capire di provare simpatia per il bell'olandese Meneer, che però a sua volta è invece attratto dalla figlia Thea, ragazza dal carattere imprevedibile e ribelle che il padre considera un po' "svitata". La sua cura è affidata ad un medico, che le ordine strane medicine, più interessato alla parcella che alla effettiva guarigione. Quando in villa arriva Fitzmaurice, squattrinato cugino di Juliana, i progetti sul giardino diventano più ambiziosi e costosi e fanno nascere piccole rivalità. Finalmente si arriva alla cerimonia inaugurale, ma all'improvviso un forte vento spazza l'intero giardino e rovina lo spettacolo. Si decide allora, come riparo, di progettare la costruzione di una collina. Ma ora Meneer mostra disinteresse per questo ulteriore progetto, è sempre più innamorato di Thea e non sopporta il modo in cui è trattata. Gelosie e rivalità vengono ormai in superficie: Fitzmaurice vuole riconquistare Juliana, che invece vorrebbe avere Meneer, che però alla fine rivela di non essere quello che tutti hanno creduto ma un suo sostituto. Tutti i progetti si interrompono, Thea e il falso Meneer riescono a scappare. Arrivano sull'oceano, lei getta in acqua il libro che portava sempre con sé, e dice di essere guarita.

CRITICA

"E stata una buona idea quella di coinvolgere MacGregor, l'interprete moderno di Trainspotting in una vicenda che rischia a ogni passo l'accademismo dei film in costume; ma tutti gli interpreti sono all'altezza della situazione, vestiti con fantasiosa proprietà da Consolata Boyle e inseriti in un sapiente teatrino intessuto di richiami alla pittura". (Tullio Kezich, 'Il Corriere della Sera', 24 gennaio 1998) "Il film mette in scena una disarmante vacuità che genera indifferenza anche per l'accurato decor e per l'ostentato armamentario di scollature, abiti, siepi, giochi d'acqua, veleni, erotismi e filosofie. L'intero cast naufraga nel verde: Greta Scacchi è irriconoscibile, Ewan McGregor sbaglia un film dietro l'altro dopo 'Trainspotting' e Carmen Chaplin non rende onore alla illustre famiglia". (Fabio Bo, 'Il Messaggero', 28 gennaio 1998)

Trova Cinema

Box office
dal 7 al 10 novembre

Incasso in euro

  1. 1. C'era una volta a... Hollywood  2.154.428
    C'era una volta a... Hollywood

    Ambientato nel 1969, nei giorni precedenti l'efferato omicidio di Bel Air compiuto dalla "Manson Family". La storia segue la vicenda dell'ex star western Rick Dalton e sulla sua controfigura, che cercano la loro svolta in u...

  2. 2. Ad Astra  816.156
  3. 3. Rambo - Last Blood  727.758
  4. 4. Yesterday  472.787
  5. 5. Dora e la città perduta  417.098
  6. 6. Il Re Leone  352.096
  7. 7. Shaun Vita da Pecora - Farmageddon. Il film  301.668
  8. 8. Vivere  248.544
  9. 9. Tutta un'altra vita  199.517
  10. 10. It - Capitolo Due  194.530

Tutta la classifica