SCHEDA FILM

I MILIARDARI

Anno: 1956 Durata: 90 Origine: ITALIA Colore: -

Genere:COMMEDIA

Regia:-

Specifiche tecniche:CINEMASCOPE

Tratto da:-

Produzione:FOLCO LAUDATI PER LA TAI FILM

Distribuzione:REGIONALE

TRAMA

Due ricchi industriali, Raimondo Ferri e Ruggero Lovatelli, volendo dare maggiore impulso alle loro rispettive aziende, hanno stabilito, per favorire l'attuazione del loro disegno, di unire in matrimonio Elsa, la figlia di Ruggero, con Aldo il figlio di Raimondo. Mentre i genitori sono tutti intenti a predisporre quanto è necessario per il matrimonio, accade che Aldo fa la conoscenza di Lilia Grandi, dattilografa negli uffici paterni, per la quale prova un vivo interesse. Dopo averne fatta la sua segretaria la conduce con sé nei suoi viaggi: e ben presto un reciproco sentimento d'amore si fa strada tra i due giovani. Nello stesso tempo Elsa Lovatelli conosce un pittore, Marco, verso il quale si sente attratta da un vivo sentimento di simpatia. La buona, pura amicizia della fanciulla riesce di gran conforto a Marco, che ha subito di recente una grave delusione. I due industriali si rendono conto che i loro piani sapienti stanno per essere sorpassati e corrono al riparo. Lilia viene licenziata e la ragazza, per non esporre l'amato giovane alle conseguenze della collera paterna, si ritira in silenzio. Lovatelli chiama a sé Marco, il quale apprende così che Elsa è la figlia dell'industriale. Questi offre al pittore del denaro purché s'allontani da sua figlia. Marco accetta la somma offertagli, che devolverà ad un'istituzione benefica. Aldo, per dimenticare, va in America: così i due padri si sentono soli, senza affetti. Dopo qualche tempo, Lilia dà alla luce un bambino. Il bimbo è gravemente ammalato: per salvarlo Ferri, pentito della sua durezza, chiama due specialisti stranieri, poi fa venire Aldo dall'America con un nuovo farmaco, che guarisce il bimbo. Aldo e Lilia sl sposano; anche Elsa potrà riabbracciare il suo Marco.

CRITICA

"Modesto film che riprende il tema dell'amore come livellatore delle classi sociali (...)". (U. Tani, "Intermezzo", 14/15,15/8/1957).

Trova Cinema

Box office
dal 20 al 23 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  2.396.109
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Sonic. Il film  1.445.090
  3. 3. Parasite  1.401.083
  4. 4. Odio l'estate  980.701
  5. 6. Dolittle  586.384
  6. 7. 1917  451.440
  7. 8. Fantasy Island  351.059
  8. 9. Jojo Rabbit  199.387
  9. 10. Il diritto di opporsi  114.843

Tutta la classifica