SCHEDA FILM

I maledetti figli dei fiori

Anno: 1971 Durata: 86 Origine: USA Colore: C

Genere:DRAMMATICO

Regia:-

Specifiche tecniche:35 MM, DE LUXE

Tratto da:romanzo "Heir" di Roger L. Simon

Produzione:BERNARD SCHWARTZ PRODUCTIONS, JOSEPH M. SCHENCK PRODUCTIONS

Distribuzione:UA EUROPA

TRAMA

Marcus Rottner, un ragazzo americano erede di una grossa fortuna, vive una vita futile sino al giorno in cui, durante una vacanza a Venezia, non incontra la coetanea e connazionale Jennifer. Ma la ragazza, pur accettando l'affetto di Marcus, non si lascia andare perché tossicomane. Con la speranza di recuperarla un poco alla volta, il giovane le fornisce la droga sia in Italia, che a New York ove lei è tornata con i suoi genitori. In America l'irrecuperabilità di Jennifer appare ancora più evidente, ma il giovane continua a sperare ed a inseguirla sino a che lei non scompare per un anno perché si è imbarcata a bordo di una baleniera. Al suo ritorno, Marcus prova a riportarla a Venezia, dove si sono conosciti, ma anche questo tentativo è inutile. Un giorno, all'improvviso, ella riappare nell'appartamento di Marcus e chiede con cattiveria che le venga somministrata l'eroina. Marcus, ancora una volta, poiché vuole che Jennifer rimanga legata a lui, le fa un'iniezione ma provoca la sua morte. Deciso di sbarazzarsi del corpo dell'amata, tenta di gettarla da un molo, ma non ci riesce per l'arrivo di alcuni motociclisti e della polizia. Mentre si allontana spaventato, viene tamponato da alcuni teppisti. Poiché l'automobile va in fiamme, Marcus si libera in questo modo del pericoloso carico. Tornato a Venezia, Marcus medita sulla tragica vicenda.

CRITICA

"Il film, trasferendo i suoi protagonisti da New York a Venezia, tenta degli sviluppi neoromantici per il dramma di una gioventù che, non trovando nel vuoto della società una ragione di vita, s'aggrappa in maniera suicida alle illusioni della droga. Il fascino della città lagunare è ben reso, ma il racconto risulta macchinoso e dispersivo. In questo film, vi si percepiscono più che una tesi sviluppata bene, numerose felici intuizioni e suggestioni: nella presentaine dei due meschini protagonisti si può rilevare sia la condanna per l'uso della droga, sia la denuncia di disagevoli condizioni sociali." (Segnalazioni Cinematografiche, vol. 73, 1972)

Trova Cinema

Box office
dal 14 al 17 novembre

Incasso in euro

  1. 1. C'era una volta a... Hollywood  2.154.428
    C'era una volta a... Hollywood

    Ambientato nel 1969, nei giorni precedenti l'efferato omicidio di Bel Air compiuto dalla "Manson Family". La storia segue la vicenda dell'ex star western Rick Dalton e sulla sua controfigura, che cercano la loro svolta in u...

  2. 2. Ad Astra  816.156
  3. 3. Rambo - Last Blood  727.758
  4. 4. Yesterday  472.787
  5. 5. Dora e la città perduta  417.098
  6. 6. Il Re Leone  352.096
  7. 7. Shaun Vita da Pecora - Farmageddon. Il film  301.668
  8. 8. Vivere  248.544
  9. 9. Tutta un'altra vita  199.517
  10. 10. It - Capitolo Due  194.530

Tutta la classifica