Gli occhi che non sorrisero1952

SCHEDA FILM

Gli occhi che non sorrisero

Anno: 1952 Durata: 118 Origine: USA Colore: B/N

Genere:ROMANTICO

Regia:William Wyler

Specifiche tecniche:35 MM

Tratto da:romanzo "Sister Carrie" di Theodore Dreiser

Produzione:PARAMOUNT PICTURES

Distribuzione:PARAMOUNT

ATTORI

Laurence Olivier nel ruolo di George Hurstwood
Jennifer Jones nel ruolo di Carrie Meeber
Miriam Hopkins nel ruolo di Julie Hurstwood
Eddie Albert nel ruolo di Charles Drouet
Basil Ruysdael nel ruolo di Signor Fitzgerald
Ray Teal nel ruolo di Allen - Bondsman
Barry Kelley nel ruolo di Slawson
Sara Berner nel ruolo di Signora Oransky
William Reynolds nel ruolo di George Hurstwood Jr. William Regnolds
Mary Murphy nel ruolo di Jessica Hurstwood
Harry Hayden nel ruolo di O'Brien
Charles Halton nel ruolo di Capofabbrica
Walter Baldwin nel ruolo di Il padre di Carrie
Dorothy Adams nel ruolo di La madre di Carrie
Jacqueline deWit nel ruolo di Minnie, la sorella di Carrie Jacqueline de Witt
Harlan Briggs nel ruolo di Joe Brant
Donald Kerr nel ruolo di Barista
Don Beddoe nel ruolo di Mr. Goodman
John Alvin nel ruolo di Manager
 
 
 

MUSICHE

Raksin, David
 

MONTAGGIO

Swink, Robert
 

COSTUMISTA

Head, Edith
 

TRAMA

Carrie, una ragazza di provincia, si reca a Chicago dove vive sua sorella, con la mente piena di sogni. Ben presto, disgustata della povertà, lascia la casa della sorella e va a vivere con un giovane commesso viaggiatore, Charlie, che ha promesso di sposarla. In realtà Carrie prova per Charlie soltanto della riconoscenza e dopo qualche tempo si innamora, ricambiata, di George Hurstwood, uomo non più giovane, ma elegante e raffinato che dirige un lussuoso ristorante. George è sposato ed ha due figli, ma per conquistare Carrie si finge scapolo e dopo aver sottratto diecimila dollari dalla cassa del ristorante, fugge con lei a New York. Lo scandalo provocato dalla sua fuga non gli permette di trovare un lavoro, e così i due amanti si riducono presto in miseria. Carrie, pur amando ancora George, lo lascia, iniziando una brillante carriera teatrale che le porta successo e ricchezza; mentre George scende sempre più in basso e, ridotto sul lastrico, cerca Carrie per chiederle l'elemosina; ma poi, per non esserle di intralcio si allontana senza lasciar traccia.

CRITICA

"Si tratta di un'opera notevole. Efficace la ricostruzione di un particolare ambiente ottocentesco; ottima l'interpretazione dei protagonisti, specialmente quella di Laurence Olivier". ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 32, 1952)

Trova Cinema

Box office
dal 2 al 5 aprile

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  1.196.456
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Bad Boys for Life  882.185
  3. 3. Il richiamo della foresta  680.273
  4. 4. Parasite  605.719
  5. 5. Sonic. Il film  499.216
  6. 6. Odio l'estate  264.761
  7. 7. Cattive acque  263.009
  8. 8. La mia banda suona il pop  240.521
  9. 9. Dolittle  123.234

Tutta la classifica