Gambe d'oro1958

SCHEDA FILM

Gambe d'oro

Anno: 1958 Durata: 100 Origine: ITALIA Colore: B/N

Genere:COMICO

Regia:Turi Vasile

Specifiche tecniche:-

Tratto da:-

Produzione:GILBERTO CARBONE PER FILM DEL CENTAURO, COMPAGNIA CINEMATOGRAFICA SPA, TITANUS

Distribuzione:TITANUS - MONDADORI VIDEO, CREAZIONI HOME VIDEO - DVD: MEDUSA

ATTORI

Rossella Como nel ruolo di Carla Fontana
Scilla Gabel nel ruolo di Gianna Savelli
Paolo Ferrari nel ruolo di Aldo Maggi
Rosario Borelli nel ruolo di Franco Savelli
Memmo Carotenuto nel ruolo di Armando
Totò nel ruolo di Barone Luigi Fontana
Dolores Palumbo nel ruolo di Emma, moglie d'Armando
Elsa Merlini nel ruolo di Luisa Fontana
Giampiero Littera nel ruolo di Riccardo
Turi Pandolfini nel ruolo di Sindaco
Luigi Pavese nel ruolo di Commendator Renzoni
Attilio Martella
Bruno Carotenuto
Cristina Di Angeli
Furlanetto
Gabriele Ladogana
José Jaspe
Maria Vitale
Nino Vingelli
Walter Santesso
 
 

MUSICHE

Luttazzi, Lelio
 

MONTAGGIO

Serandrei, Mario
 

SCENOGRAFIA

Filippone, Piero
 

COSTUMISTA

Berselli, Adriana

TRAMA

Armando è l'allenatore di una piccola, ma affiatata squadra di calcio e i due giocatori migliori di cui può disporre sono Franco, sposato da poco con Emma e in attesa di un bambino, e Aldo, da sempre innamorato di Paola, la figlia del barone Fontana, presidente della squadra e titolare di una ditta di esportazione di vini. Fontana è un uomo ambizioso quanto avaro e spillargli soldi per la squadra è una vera e propria battaglia. Quando un industriale milanese in cerca di nuovi talenti per la sua squadra, offre venti milioni per acquistare Aldo e Franco, Armando si dispera mentre il suo presidente ne è entusiasta. La squadra però inizia a disgregarsi e a perdere una partita dopo l'altra. Sarà l'arrivo della Nazionale italiana e la possibilità di disputare una partita d'allenamento contro di loro, a ridare all'organico affiatamento e fiducia in sé. Forse la promozione è vicina mentre Aldo potrà coronare il suo sogno d'amore...

CRITICA

"(Film) slegato e sconclusionato (...). Null'altro ci sarebbe da aggiungere se non inserire questo film nel lungo elenco delle pellicole inutili di gusto provinciale-romanesco (...)". (Anonimo, "Corriere d'Informazione", 28 agosto 1958). "Si tratta di un film di argomento leggero, in cui al racconto prevale la descrizione, in forma bozzettistica, di un ambiente sportivo di provincia". ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 44, 1958)

Trova Cinema

Box office
dal 13 al 16 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Odio l'estate  1.808.586
    Odio l'estate

    Le regole per una vacanza perfetta: non si parte senza il canotto, non si parte senza il cane, ma soprattutto non si prenota la stessa casa. Aldo Giovanni e Giacomo partono per le vacanze estive, non si conoscono e non potr...

  2. 3. Dolittle  1.166.938
  3. 4. 1917  884.656
  4. 5. Jojo Rabbit  390.036
  5. 6. Il diritto di opporsi  334.445
  6. 7. Figli  333.612
  7. 8. Parasite  333.065
  8. 9. Judy  184.691
  9. 10. Me contro te il film - La Vendetta del Signor S  174.524

Tutta la classifica