SCHEDA FILM

Enrico Caruso. Leggenda di una voce

Anno: 1951 Durata: 91 Origine: ITALIA Colore: B/N

Genere:BIOGRAFICO

Regia:Giacomo Gentilomo

Specifiche tecniche:-

Tratto da:romanzo "Leggenda napoletana" di Frank Thies

Produzione:MALENO MALENOTTI PER ASSO

Distribuzione:ASSO - REGIONALE - VIDEOGRAM

ATTORI

Ermanno Randi nel ruolo di Enrico Caruso
Gina Lollobrigida nel ruolo di Stella
Concetto Sposito nel ruolo di Giovanni
Maurizio Di Nardo nel ruolo di Caruso Bambino
Ciro Scafa nel ruolo di "Proboscide"
Lamberto Picasso nel ruolo di Maestro di musica
Franca Tamantini nel ruolo di Carragi, soprano
Gaetano Verna nel ruolo di Padre di Caruso
Maria De Tasnady nel ruolo di Madre di Caruso
Maria Von Tasnady nel ruolo di Madre di Caruso
Gino Saltamerenda nel ruolo di Callaro
Nerio Bernardi nel ruolo di Francesco Zucchi
Elena Sangro nel ruolo di Signora Tivaldi
Giampaolo Rosmino nel ruolo di Goffredo
Gabriella Cioli
Mimė Ferrari
Pia De Doses
Roberto Spiombi
Romano Laurienzo
 

MUSICHE

Franci, Carlo
 

MONTAGGIO

Dubbini, Elsa
 

COSTUMISTA

De Matteis, Maria

TRAMA

Enrico Caruso, di famiglia napoletana si fa notare fin da piccolo per la sua bella voce. Sua madre, povera donna dalla salute malferma, vorrebbe che il suo Enrico studiasse canto; ma il padre, uomo burbero, si oppone. Enrico fa amicizia con un impresario fallito, tale Proboscide, e s'innamora in segreto della sua graziosa nipotina, Stella. Morta la madre, Enrico deve rinunciare ai suoi sogni d'arte. Fatto uomo, incontra di nuovo Proboscide, rivede Stella e scopre che la sua voce meravigliosamente sviluppata č quella d'un vero tenore. Proboscide trova per lui un ottimo maestro, sotto la cui guida Enrico fa straordinari progressi ma il suo cuore č tutto preso dall'amore per Stella. Quando Stella sposa, contro voglia un barone siciliano, Enrico si fa scritturare da un mediocre impresario che lo relega in parti secondarie. A Trapani, dopo una disgraziata rappresentazione di ripiego, ottiene alla fine uno strepitoso successo. Stella, che gli č sempre stata spiritualmente vicina, assiste con viva commozione al trionfo d'Enrico. Con dolorosa risolutezza i due giovani decidono di non incontrarsi mai pių.

CRITICA

"Una piccola storia questa che amabilmente ci racconta Gentilomo senza grandi voli e senza grandi pretese (...) una cosa, nei suoi limiti, accettabilissima." (G.C. "Gazzetta del Popolo", 1 novembre 1951).

Trova Cinema

Box office
dal 19 al 22 marzo

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni pių belli  1.196.456
    Gli anni pių belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Bad Boys for Life  882.185
  3. 3. Il richiamo della foresta  680.273
  4. 4. Parasite  605.719
  5. 5. Sonic. Il film  499.216
  6. 6. Odio l'estate  264.761
  7. 7. Cattive acque  263.009
  8. 8. La mia banda suona il pop  240.521
  9. 9. Dolittle  123.234

Tutta la classifica