SCHEDA FILM

?? l'amor che mi rovina

Anno: 1951 Durata: 90 Origine: ITALIA Colore: B/N

Genere:COMICO

Regia:-

Specifiche tecniche:-

Tratto da:-

Produzione:NICOLO' THEODOLI PER I.C.S. (INDUSTRIE CINEMATOGRAFICHE SOCIALI

Distribuzione:I.C.S.

TRAMA

Walter, commesso in un negozio d'articoli sportivi, ma tutt'altro che sportivo, è innamorato di Clara, ardita maestra di sci a Sestriéres. Quando un gruppo di spie internazionali gli chiede di portare un prezioso anello ad una misteriosa contessa proprio a Sestriéres, Walter è ben lieto d'accettare l'incarico, ma giunto sul luogo, l'anello gli viene rubato da Carlo, un suo creditore. Si tratta d'un gioiello pericoloso: l'anello contiene infatti alcune gocce d'un liquido atomico sottratto a laboratori segreti, che venendo a contatto con la neve, provocherebbe spaventose deflagrazioni. Walter vien indotto con minacce a fare ogni sforzo per recuperare il prezioso anello; ma, quando finalmente riesce ad averlo tra le mani, lo regala a Clara, a cui lo toglie senza por tempo in mezzo una misteriosa contessa. Clara, credendosi tradita allontana Walter. Intanto le spie internazionali, volendo disfarsi di tre testimoni pericolosi, catturano Walter, Clara e Carlo e li fanno cadere in un profondo crepaccio. I tre si salvano miracolosamente e Walter riesce ad assicurare i criminale alla giustizia, riconquistando l'amore di Clara.

CRITICA

"Sceneggiato con una certa cura e basato su un meccanismo di trovate comiche che funziona come rarissimamente è dato vedere nei film cosiddetti 'comici' della nostra produzione, questo nuovo film può essere considerato un passo avanti nel suo genere e un invito a lavorare con maggiore impegno e serietà in un campo minato che è piuttosto avaro di soddisfazioni per il nostro cinema. Chiari, attore intelligente, è stato sfruttato con molta misura e diligenza, dando effetti umoristici originali." (F. Gabella, 'Intermezzo', 20-21, 15 novembre 1951) "Malgrado l'insulsaggine della vicenda, il film si lascia vedere per merito della vivace recitazione e della bella ftografia." ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 30, 1951)

Trova Cinema

Box office
dal 13 al 16 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Odio l'estate  1.808.586
    Odio l'estate

    Le regole per una vacanza perfetta: non si parte senza il canotto, non si parte senza il cane, ma soprattutto non si prenota la stessa casa. Aldo Giovanni e Giacomo partono per le vacanze estive, non si conoscono e non potr...

  2. 3. Dolittle  1.166.938
  3. 4. 1917  884.656
  4. 5. Jojo Rabbit  390.036
  5. 6. Il diritto di opporsi  334.445
  6. 7. Figli  333.612
  7. 8. Parasite  333.065
  8. 9. Judy  184.691
  9. 10. Me contro te il film - La Vendetta del Signor S  174.524

Tutta la classifica