Don Camillo e l'onorevole Peppone1955

SCHEDA FILM

Don Camillo e l'onorevole Peppone

Anno: 1955 Durata: 100 Origine: ITALIA Colore: B/N

Genere:COMMEDIA

Regia:Carmine Gallone

Specifiche tecniche:-

Tratto da:racconti del volume "Mondo piccolo" (1948) di Giovanni Guareschi

Produzione:RIZZOLI FILM

Distribuzione:DEAR FILM - DOMOVIDEO, MONDADORI VIDEO, MULTIGRAM

ATTORI

Fernandel nel ruolo di Don Camillo
Gino Cervi nel ruolo di Peppone Bottazzi
Leda Gloria nel ruolo di Maria, moglie di Peppone
Claude Silvani nel ruolo di Clotilde
Umberto Spadaro nel ruolo di Bezzi
Memmo Carotenuto nel ruolo di Lo "Spiccio"
Saro Urzì nel ruolo di Brusco
Guido Celano nel ruolo di Il maresciallo
Marco Tulli nel ruolo di Lo "Smilzo"
Giovanni Onorato nel ruolo di Il "Lungo"
Carlo Duse nel ruolo di Bigio
Gaston Rey nel ruolo di Bolini
Luigi Tosi nel ruolo di Il prefetto
Ruggero Ruggeri nel ruolo di (voce di Cristo)
Emilio Cigoli nel ruolo di (narratore)
Enrico Canestrini
Giuseppe Varni
Gustavo Di Nardo
Lamberto Maggiorani
Manuel Gary
Mario Siletti
Renzo Giovampietro
Spartaco Pelliccia
Stefano Alberici
Vince Barbi
 
 

SCENEGGIATORE

Guareschi, Giovanni
 

SCENOGRAFIA

Marchi, Virgilio
 

COSTUMISTA

Marchesini, Pia

TRAMA

Tra Peppone e don Camillo è un periodo molto difficile dal momento che si avvicina il periodo delle elezioni e il sindaco del paesino è stato incluso nelle liste del Fronte Popolare. A dargli man forte, la Federazione invia una compagna, una donna energica e piena di attrattive a cui Peppone non rimane insensibile. La tranquillità coniugale del sindaco rischierebbe di essere minata alla base, senza l'intervento di don Camillo, che si offre di aiutarlo anche a superare l'esame di quinta elementare. Peppone ce la farà a diventare onorevole, ma è proprio quando sta per partire e rinunciare così alla fascia di sindaco e alla vita in paese, che capirà cosa conta per lui veramente nella vita.

CRITICA

"Le solite scaramucce tra il prete e il comunsita viste con incredibile ottimismo da Giovannino Guareschi il quale ha già dimenticato di aver fatto un anno di carcere per colpa del 'prete'. Ma Giovannino ragiona così: 'Meglio un anno di carcere per colpa di un prete che dieci anni di Siberia per colpa di un comunista'. Insomma, l'Italia è il paese dei mali minori". (M. Onorati, "Film D'Oggi", 45,10/11/1955). "Il film si riallaccia ai due precedenti lavori che mettono in scena gli stessi ormai ben definiti personaggi. Il lavoro ripete le situazioni note, ma non manca di qualche felice trovata. Buone la regia e la recitazione. (...) Nelle lotte tra i due avversari, trionfa sempre Don Camillo. Il film si limita a presentare un piccolo, ristretto mondo, diviso da diverse ideologie, ma dominato in fondo dal buon senso e da sentimenti amichevoli di umana comprensione." ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 38, 1955)

Trova Cinema

Box office
dal 3 al 6 ottobre

Incasso in euro

  1. 1. C'era una volta a... Hollywood  2.154.428
    C'era una volta a... Hollywood

    Ambientato nel 1969, nei giorni precedenti l'efferato omicidio di Bel Air compiuto dalla "Manson Family". La storia segue la vicenda dell'ex star western Rick Dalton e sulla sua controfigura, che cercano la loro svolta in u...

  2. 2. Ad Astra  816.156
  3. 3. Rambo - Last Blood  727.758
  4. 4. Yesterday  472.787
  5. 5. Dora e la città perduta  417.098
  6. 6. Il Re Leone  352.096
  7. 7. Shaun Vita da Pecora - Farmageddon. Il film  301.668
  8. 8. Vivere  248.544
  9. 9. Tutta un'altra vita  199.517
  10. 10. It - Capitolo Due  194.530

Tutta la classifica