Divorzio all'italiana1961

SCHEDA FILM

Divorzio all'italiana

Anno: 1961 Durata: 101 Origine: ITALIA Colore: B/N

Genere:COMMEDIA, DRAMMATICO

Regia:Pietro Germi

Specifiche tecniche:-

Tratto da:-

Produzione:FRANCO CRISTALDI PER VIDES CINEMATOGRAFICA, LUX FILM, GALATEA

Distribuzione:LUX FILM - RICORDI VIDEO, NUOVA ERI, VIVIVIDEO, PANARECORD, GRUPPO EDITORIALE BRAMANTE, L'UNITA' VIDEO (CINECITTA')

ATTORI

Marcello Mastroianni nel ruolo di Barone Cefalų, detto Fefč
Daniela Rocca nel ruolo di Rosalia
Stefania Sandrelli nel ruolo di Angela
Leopoldo Trieste nel ruolo di Carmelo Patanč
Umberto Spadaro nel ruolo di Don Gaetano Cefalų
Angela Cardile nel ruolo di Agnese Cefalų
Margherita Girelli nel ruolo di La serva Sisina
Bianca Castagnetta nel ruolo di Donna Matilde Cefalų
Lando Buzzanca nel ruolo di Rosario Mulč
Pietro Tordi nel ruolo di L'avvocato De Marzi
Laura Tomiselli nel ruolo di Zia Fifidda
Ugo Torrente nel ruolo di Don Calogero
Antonio Acqua nel ruolo di Il parroco
Renzo Marignano nel ruolo di Uomo politico
Saro Arcidiacono nel ruolo di Il dottor Talamone
Daniela Igliozzi
Edy Nogara
Giovanni Fassiolo
Ignazio Roberto Daidone
 
 

MONTAGGIO

Cinquini, Roberto
 

SCENOGRAFIA

Egidi, Carlo
 

COSTUMISTA

Di Bari, Dina

TRAMA

Il barone siciliano Ferdinando Cefalų, soprannominato Fefč, si innamora ricambiato di Angela, sua cugina 16enne. L'unico ostacolo al coronamento del loro amore č il fatto che Fefč sia giā sposato con Rosalia, una donna brutta quanto petulante. L'arrivo inaspettato del pittore Carmelo Patanč, che in passato era stato il grande amore di Rosalia, concede grandi speranze alla coppia e Fefč cerca in ogni modo di favorire un riavvicinamento tra i due. Fefč ha ideato un piano perfetto: del resto in Italia, l'articolo 587 del Codice Penale concede miti condanne per i delitti d'onore...

CRITICA

"Il merito principale di questo film sta per l'appunto nel clima siciliano nel quale č immerso. Anche se le cose sono tenute alcuni toni pių su della realtā, si sente che partono dalla veritā e per ciō colpiscono nel segno e addirittura commuovono" (Ercole Patti, "Tempo", 6 gennaio 1962) "Un Mastroianni magnifico, il pių intenso Mastroianni in corpo flaccido, in un volto vizzioso, domina, dal principio alla fine, il racconto". (Ugo Casiraghi, 'L'Unitā', 2 gennaio 1962) "E' una commedia grottesca intinta di nero con forti accenti satirici sui costumi e le istituzioni. Ritmo perfetto, ricchezza di notazioni ambientali, Marcello Mastroianni in grande forma, ripugnante e patetico". ("Telesette").

Trova Cinema

Box office
dal 26 al 29 marzo

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni pių belli  1.196.456
    Gli anni pių belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Bad Boys for Life  882.185
  3. 3. Il richiamo della foresta  680.273
  4. 4. Parasite  605.719
  5. 5. Sonic. Il film  499.216
  6. 6. Odio l'estate  264.761
  7. 7. Cattive acque  263.009
  8. 8. La mia banda suona il pop  240.521
  9. 9. Dolittle  123.234

Tutta la classifica