SCHEDA FILM

DIRTY WEEKEND - UNO SPORCO WEEKEND

Anno: 1994 Durata: - Origine: GRAN BRETAGNA Colore: C

Genere:THRILLER

Regia:-

Specifiche tecniche:-

Tratto da:DAL ROMANZO DI HELEN ZAHAVI

Produzione:MICHAEL WINNER E ROBERT EARL

Distribuzione:MULTIMEDIA FILM DISTRIBUTION

TRAMA

CRITICA

"Il thriller, con una sua elementare furberia di racconto, incastra tutti questi elementi, con particolare dovizia di psicopatologie sessuali, nel diario di una giovane donna tutta sola, mal divorziata, sbarcata a Brighton, con pochi soldi, per mettere ordine nella sua vita, soprattutto sentimentale. Invece a cominciare dall'invito maniacale alla cornetta del macho dirimpettaio, la sua vita diventa un covo di maniaci che si impegnerà a sopprimere, con un plusvalore di sadismo, in prima persona. Ma il consiglio dato da 'Sporco weekend', quello di farsi giustizia da soli con l'optional della condanna a morte, non è preveggente, anzi è inutile e nocivo. E dal punto di vista cinematografico è come se niente fosse cambiato da quando, negli anni '70, lo stesso regista Winner dava carta bianca a Charles Bronson che, offeso nei sentimenti, diventava il giustiziere della notte. La morale è quel che c'è di peggio e la costruzione a blocchi orizzontali si rivela prevedibile e primordiale." (Maurizio Porro, 'Il Corriere della Sera', 20 agosto 1995) "Giunge con qualche ritardo 'Dirty weekend', diretto da un Michael Winner che rinnova al femminile la tematica, a lui cara, del 'Giustiziere della notte' (1974) e del 'Giustiziere della notte 2' (1982). Ma la confezione è più casereccia, il cineasta non ha i supporti spettacolari di Hollywood e il suo stile si rifugia nella descrizione ambientale (ottime le sequenze a Brighton) e nell'introspezione della protagonista, le cui ansie e la cui sorniona voglia di vendetta accendono strani barbagli in un movie insolito. 'E' la storia - recitano i titoli di testa - di una donna che si svegliò una mattina e capì di averne abbastanza'. D'accordo, ma guai a trovarsi nei suoi paraggi, quella mattina. Ci è sembrata interessante la protagonista Lia Williams." (Gregorio Napoli, 'Il Giornale di Sicilia', 30 maggio 1995)

Trova Cinema

Box office
dal 13 al 16 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Odio l'estate  1.808.586
    Odio l'estate

    Le regole per una vacanza perfetta: non si parte senza il canotto, non si parte senza il cane, ma soprattutto non si prenota la stessa casa. Aldo Giovanni e Giacomo partono per le vacanze estive, non si conoscono e non potr...

  2. 3. Dolittle  1.166.938
  3. 4. 1917  884.656
  4. 5. Jojo Rabbit  390.036
  5. 6. Il diritto di opporsi  334.445
  6. 7. Figli  333.612
  7. 8. Parasite  333.065
  8. 9. Judy  184.691
  9. 10. Me contro te il film - La Vendetta del Signor S  174.524

Tutta la classifica