Dillinger ? morto1968

SCHEDA FILM

Dillinger è morto

Anno: 1968 Durata: 95 Origine: ITALIA Colore: C

Genere:DRAMMATICO

Regia:Marco Ferreri

Specifiche tecniche:35 MM (1:1:37), WIDESCREEN - EASTMANCOLOR

Tratto da:-

Produzione:ALFRED LEVY E EVER HAGGIAG PER PEGASO FILM

Distribuzione:I.N.C. - DURIUM HOME VIDEO, DELTAVIDEO

ATTORI

Michel Piccoli nel ruolo di Glauco
Anita Pallenberg nel ruolo di Moglie di Glauco
Gino Lavagetto nel ruolo di Marinaio
Mario Jannilli nel ruolo di Capitano
Carole André nel ruolo di Proprietaria del battello
Annie Girardot nel ruolo di Cameriera
Adriano Aprà
Carla Petrillo
 

SOGGETTO

Ferreri, Marco
 
 

MUSICHE

Usuelli, Teo
 

MONTAGGIO

Mencio, Mirella
 

SCENOGRAFIA

Tamburro, Nicola

TRAMA

In una calda sera d'estate, Glauco, un disegnatore industriale sulla quarantina, ritorna a casa dal lavoro e trova la moglie a letto per una lieve indisposizione. In sala da pranzo lo attende una cena fredda assai poco invitante. Con l'aiuto di un libro di cucina, l'uomo decide allora di prepararsi qualche piatto di suo gusto. Mentre cerca gli ingredienti necessari, da un armadio salta fuori un pacchetto avvolto in vecchi giornali. Uno di questi è datato 23 luglio 1934 e reca la notizia dell'uccisione del gangster americano Dillinger. Dall'involucro esce una pistola a tamburo arrugginita: Glauco la smonta con cura, la olia, la vernicia di rosso, la carica con dei proiettili contenuti nell'involucro, interrompendo di tanto in tanto l'appassionato gioco per pranzare, per guardare la televisione, per amoreggiare con la sua giovane domestica. Ormai è quasi l'alba: Glauco entra nella camera della moglie e appoggia un cuscino sopra il capo della donna addormentata e vi spara contro tre colpi di pistola. Al mattino, l'uomo si reca in macchina al mare, come se nulla fosse accaduto. Salito a bordo di un panfilo, di cui è proprietaria una graziosa fanciulla, riesce a farsi assumere come cuoco. Poco dopo l'imbarcazione parte alla volta di Tahiti.

CRITICA

"Sebbene non privo di pregi stilistici, il film è raggelato da un ritmo eccessivamente disteso e dall'insistita illustrazione di gesti ed azioni privi di imporatanza ai fini degli sviluppi del racconto." ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 66, 1969)

Trova Cinema

Box office
dal 26 al 29 marzo

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  1.196.456
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Bad Boys for Life  882.185
  3. 3. Il richiamo della foresta  680.273
  4. 4. Parasite  605.719
  5. 5. Sonic. Il film  499.216
  6. 6. Odio l'estate  264.761
  7. 7. Cattive acque  263.009
  8. 8. La mia banda suona il pop  240.521
  9. 9. Dolittle  123.234

Tutta la classifica