SCHEDA FILM

Decameron n. 2... Le altre novelle del Boccaccio...

Anno: 1971 Durata: 100 Origine: ITALIA Colore: C

Genere:EROTICO

Regia:-

Specifiche tecniche:CINESCOPE - EASTMANCOLOR, TELECOLOR

Tratto da:novelle di Giovanni Boccaccio

Produzione:GABRIELE CRISANTI E LUIGI NANNERINI PER COMPAGNIA GENERALE CINEMATOGRAFICA

Distribuzione:CAPITOL (1972) - RICORDI VIDEO

TRAMA

Un gruppo di commensali, raccolti intorno a una tavola imbandita, raccontano le seguenti novelle: 1) La sposa di Pietro di Vincione, troppo trascurata dal marito, si consola con un giovincello e l'uomo tradito, colto l'adultero in flagrante, ne approfitta in maniera innaturale. 2) La moglie di Ferondo, uomo di scarsa intelligenza e geloso, si lamenta con un abate, il quale, sepolto l'ingenuo dopo averlo ridotto in stato di catalessi, approfitta della moglie e le fa generare un bambino che il presunto redivivo chiamerà Benedetto. 3) La giovane Alibec vorrebbe conoscere la fede cristiana e si trascina sino alla Tebaide ove l'eremita Rustico, propinandole panzane, ne diviene l'amante. 4) A Padova, lo studente fiorentino Anichino entra a servizio di Egano per indurre ad adulterio sua moglie Beatrice, che acconsente a giacere con lo studente e che poi astutamente dimostra la sua fedeltà facendo bastonare il padrone dal servo. 5) Messer Puccio è deciso a farsi santo e passa la notte crocifisso per terra dietro consiglio del famoso predicatore Don Felice, mentre questi si gode la moglie Isabetta. 6) Spinelloccio, allontanandosi astutamente dal lavoro, si intrattiene con la moglie del fratello Zeppo, ma questi, scoperta la tresca, si vendica pagandolo con la stessa moneta. Quando tutto diviene patente, le due coppie si accontentano passando all'amore di gruppo.

CRITICA

"Questo ritorno al lungometraggio antologico, favorito dalla recente moda dei film ispirati alle più sboccate novelle trecentesche, si contraddistingue per grossolanità nel comico, per modestia nell'elaborazione cinematografica e per il dilettantismo delle interpretazioni. Il film ha come unico elemento costante la scelta di argomenti di personaggi "religiosi", contro cui si scaglia in modo tanto ingiusto quanto rispondente a gusti anticlericali di altri tempi." ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 73, 1972)

Trova Cinema

Box office
dal 26 al 29 marzo

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  1.196.456
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Bad Boys for Life  882.185
  3. 3. Il richiamo della foresta  680.273
  4. 4. Parasite  605.719
  5. 5. Sonic. Il film  499.216
  6. 6. Odio l'estate  264.761
  7. 7. Cattive acque  263.009
  8. 8. La mia banda suona il pop  240.521
  9. 9. Dolittle  123.234

Tutta la classifica