CROSSWORLDS - DIMENSIONI INCROCIATE1997

SCHEDA FILM

CROSSWORLDS - DIMENSIONI INCROCIATE

Anno: 1997 Durata: 88 Origine: USA Colore: C

Genere:FANTASY

Regia:-

Specifiche tecniche:NORMALE A COLORI

Tratto da:-

Produzione:LOYD SEGAN, AUPERT HARVEY

Distribuzione:BUENA VISTA INTERNATIONAL - MFD HOME VIDEO

TRAMA

La vita di Joe Talbot, studente universitario, viene sconvolta quan-do, ad una festa, conosce Laura e subito dopo cominciano ad accadere cose inspiegabili. Laura gli confessa di appartenere ad un'altra dimensione e di averla momentaneamente abbandonata per recuperare un oggetto fondamen-tale per la Pace universale, un antico scettro cui va applicato un brillante che annullerà i confini tra le dimensioni. Questo brillante è stato regalato a Joe dal padre. Per impadronirsi ora dello scettro, a Laura e Joe si affianca il forte A.T. Insieme arrivano ad un museo, dove un custode si avventa sul cristallo di Joe, e nello stesso tempo A.T. spacca la vetrina dove è riposto lo scettro, lo prende e invita tutti alla fuga. Con lo scettro e il cristallo riuniti, comincia una caccia spietata tra il custode e A.T. attraverso i crossworld, corridoi che collegano tra loro le varie dimensioni. Laura viene presa in ostaggio, e Joe si impegna per liberarla. Dopo esserci riuscito, raggiunge il mondo di Laura e la sua Regina. Costei decide che il brillante deve rimanere lontano dallo scet-tro e lo affida alla cure di Joe e di Laura insieme.

CRITICA

"Evidentemente destinata alle non tanto future programmazioni televisive fuori dal 'prime time' la favoletta di 'Crossworlds', firmata dal regista Crishna Rao, arriva in fondo con una certa sonnacchiosa piacevolezza. A qualche malinconica riflessione sui trapassi da una dimensione all'altra inducono i duellanti al centro della vicenda, il prode Hauer e il perfido Wilson. Li accomuna l'amara sorte di essere precipitati nel purgatorio artistico della fantascienza di serie B da sfere ben più nobili. Inquartato nel fisico e visibilmente con la mente altrove, Rutger fa rimpiangere i tempi di Ridley Scott e di Ermanno Olmi; mentre Stuart non sembra davvero l'attore tanto ammirato nella difficile parte del marito in 'La morte e la fanciulla' di Roman Polanski. Ritroveranno i nostri eroi la porticina magica per rientrare nel cinema di serie A?". (Alessandra Levantesi, 'La Stampa', 15 giugno 1997)

Trova Cinema

Box office
dal 19 al 22 marzo

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  1.196.456
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Bad Boys for Life  882.185
  3. 3. Il richiamo della foresta  680.273
  4. 4. Parasite  605.719
  5. 5. Sonic. Il film  499.216
  6. 6. Odio l'estate  264.761
  7. 7. Cattive acque  263.009
  8. 8. La mia banda suona il pop  240.521
  9. 9. Dolittle  123.234

Tutta la classifica