Cronache di un convento1962

SCHEDA FILM

Cronache di un convento

Anno: 1962 Durata: 105 Origine: USA Colore: B/N

Genere:BIOGRAFICO

Regia:Edward Dmytryk

Specifiche tecniche:35 MM

Tratto da:-

Produzione:EDWAR DMYTRYK PER DMYTRYK-WEILER

Distribuzione:CEIAD

ATTORI

Maximilian Schell nel ruolo di Giuseppe Desa
Ricardo Montalban nel ruolo di Don Raspi
Lea Padovani nel ruolo di La madre di Giuseppe
Akim Tamiroff nel ruolo di Il vescovo
Harold Goldblatt nel ruolo di Padre Giovanni
Arnoldo Foà nel ruolo di Felixa
Mark Damon nel ruolo di Aldo
Luciana Paluzzi nel ruolo di Carlotta
Carlo Croccolo nel ruolo di Il gobbo
Giulio Bosetti nel ruolo di Fratello Orlando
Elisa Cegani nel ruolo di Una suora
 
 

MUSICHE

Rota, Nino
 

MONTAGGIO

del Campo, Manuel
 

COSTUMISTA

De Matteis, Maria

TRAMA

Dopo essere stato vittima di incidenti e malattie, il ventenne Giuseppe Desa fa il suo ingresso nel convento francescano di Otranto come fratello converso. Dopo qualche tempo, però, viene rimandato a casa a causa della sua ingenuità, ma anche per la malevolenza di padre Raspi e altri confratelli. La madre di Giuseppe, però, non accetta la decisione dei superiori e riporta suo figlio a forza in convento. Lì il ragazzo viene notato dal Vicario Generale dell'Ordine, che decide di avviarlo al sacerdozio. Quando però Giuseppe inizia a levitare da terra, i confratelli, stupiti, si schierano tutti contro di lui. A niente però vale anche l'esorcismo. I frati del convento dovranno piegarsi alla verità...

CRITICA

"Film di ingenua ispirazione e realizzazione, fatto con buona volontà ma con modestia di risultati formali e contenutistici. La vicenda è raccontata solo esteriormente e anche in questo tanto la regia che l'interpretazione del pur bravo Maximilian Shell non sembrano efficaci e convincenti. Le intenzioni buone quanto ingenue dei realizzatori del film sono fuori discussione. Tuttavia la rappresentazione del santo personaggio (davvero notevolmente sconcertante) e dell'ambiente ad esso connesso è compiuta con una serie di notazioni più fastidiose che divertenti. La santità è inoltre ridotta ad un fatto puramente esteriore, sostenuta da prodigi curiosi e stravaganti anziché da virtù cristiane solidamente praticate." (Segnalazioni cinematografiche, vol. 52, 1962)

Trova Cinema

Box office
dal 11 al 14 luglio

Incasso in euro

  1. 1. Arrivederci professore  515.484
    Arrivederci professore

    Quando Richard, professore universitario di mezz'età, scopre di avere un cancro allo stadio terminale, decide di rivoluzionare la sua vita e godersi a pieno il tempo che gli rimane. La sua complicata relazione sentimentale ...

  2. 2. Pets 2 - Vita Da Animali  478.576
  3. 3. Aladdin  370.377
  4. 4. La Bambola Assassina  302.746
  5. 5. X-Men: Dark Phoenix  283.069
  6. 6. Il traditore  145.432
  7. 7. I morti non muoiono  137.394
  8. 8. Rapina a Stoccolma  95.631
  9. 9. Godzilla 2  91.006
  10. 10. Il grande salto  54.683

Tutta la classifica