Compromessi sposi2018

SCHEDA FILM

Compromessi sposi

Anno: 2018 Durata: - Origine: GRAN BRETAGNA Colore: C

Genere:COMMEDIA

Regia:Francesco Micciché

Specifiche tecniche:-

Tratto da:-

Produzione:ROBERTO CIPULLO, MARIO PEZZI, ALBERTO PER CAMALEO, IN COPRODUZIONE CON GREEN FILM, STEMO, RHINO, PRISMA PRODUCTION

Distribuzione:VISION DISTRIBUTION (2019)

ATTORI

Lorenzo Zurzolo nel ruolo di Sposo
Grace Ambrose nel ruolo di Sposa
Vincenzo Salemme nel ruolo di Gaetano
Diego Abatantuono nel ruolo di Diego
Dino Abbrescia nel ruolo di Tito
Valeria Bilello nel ruolo di Claudia
Elda Alvigini nel ruolo di Mia
Rosita Celentano nel ruolo di Amelia
Susy Laude nel ruolo di Michela
Sergio Friscia nel ruolo di Comandante dei Carabinieri
Carolina Rey nel ruolo di Carolina
Irene De Matteis nel ruolo di Ilaria
Federico Rossi nel ruolo di Matteo
Francesco Buttironi nel ruolo di Francesco
 

MONTAGGIO

Marone, Patrizio
 

SCENOGRAFIA

Cassarino, Maria Rita
 

COSTUMISTA

Giovani, Stefano

TRAMA

Una giovane fashion blogger di Gaeta e un ragazzo bergamasco che aspira a fare il cantautore sembrerebbero avere poco in comune, ma quando scocca la scintilla dell'amore ogni differenza scompare. Nel giro di una notte decidono di sposarsi. Anche i loro padri non hanno niente in comune: Diego è un ricco imprenditore del Nord, Gaetano un rigido sindaco del Sud. Se tra i ragazzi è stato subito amore, tra i futuri consuoceri è invece odio a prima vista. A unirli un solo obiettivo: impedire a ogni costo il matrimonio dei figli. In una battaglia giocata con ogni mezzo e che coinvolgerà tutta la famiglia, riuscirà la coalizione paterna a scongiurare le nozze dei figli?

CRITICA

"Se volete una lista dei luoghi comuni e banalità su Nord e Sud i 'Compromessi sposi' fa al caso vostro. Il regista Francesco Miccichè immagina, solo lui, che i duetti tra Abatantuono e Salemme facciano pensare a due giganti come Fabrizi e Totò. Invece l' ennesima commedia regionale sul matrimonio osteggiato dalle famiglie trova sbocco solo in una desolante mancanza di fantasia salvata dai panorami di Gaeta. (...) Gli sforzi immani di tutto il cast (non solo i capi compagnia ma anche una fashion blogger) sono fatica sprecata, il tutto gira a vuoto per 90'." (Maurizio Porro, 'Corriere della Sera', 24 gennaio 2019) "I titoli di testa sono vintage e la trama potrebbe essere quella di un film con Totò e Peppino. (...) Passando dalla traccia narrativa al film, però, Totò e Peppino prendono distanze siderali. Tutto, in 'Compromessi sposi', si rifà all'attualità più corriva: non sai se per critica alla volgarità dei tempi (meno probabile) o per acchiappare sorrisi. Peraltro scarsi. Tra fashion blogger e wedding planner, impera lo stereotipo modaiolo, con allusioni alla politica (il sindaco si presume grillino) e ai soliti personaggi della tv. Lo scambio di battute tra i due veterani della commedia sfoglia il catalogo dei luoghi comuni tra nord e sud (la mozzarella, la nebbia), condito di vaffa e parolacce varie." (Roberto Nepoti, 'La Repubblica', 24 gennaio 2019) "Nord e Sud (ancora), ricchi e poveri, giovani e vecchi, imprenditori a bassa legalità e autorità ad alta rigidità, agevolazioni e piccola corruzione per un matrimonio di famiglie che non s'ha da fare: una lista di luoghi comuni accompagna questa italica commedia, pulita e inerte, di "padri e figli", pensata onestamente in memoria di Aldo Fabrizi e Totò. Ma, come possono da script standard, Abatantuono e Salemme fanno i conti con una reale, antica e non ancora risolta difficoltà a recuperare il segreto di quel cinema "realista" di persone normali, ovvero rendere interessante e plausibile nei dettagli l'umanità e il costume. C' è anche un politicamente corretto, ma tendente all'ironia d' attualità: tra i grandi delle istituzioni, Salemme cita De Gasperi, Berlinguer e... Grillo." (Silvio Danese, 'Il Giorno', 24 gennaio 2019)

Trova Cinema

Box office
dal 18 al 21 aprile

Incasso in euro

  1. 1. After  3.287.664
    After

    Tessa, una ragazza riservata, con una madre apprensiva e un fidanzato perfetto, ama pensare di avere il controllo sulla sua vita; al suo primo giorno di college, questa sua convinzione viene smontata non appena incontra Har...

  2. 2. Dumbo  1.374.317
  3. 3. Shazam!  830.260
  4. 4. Hellboy  765.454
  5. 5. Wonder Park  719.807
  6. 6. A un metro da te  442.117
  7. 7. Book Club - Tutto può succedere  323.106
  8. 8. Noi  319.224
  9. 9. Cafarnao - Caos e miracoli  279.669
  10. 10. Il viaggio di Yao  183.704

Tutta la classifica