Citt? amara1972

SCHEDA FILM

Città amara

Anno: 1972 Durata: 96 Origine: USA Colore: C

Genere:DRAMMATICO

Regia:John Huston

Specifiche tecniche:35 MM (1:1.85), PANAVISION, TECHNICOLOR

Tratto da:romanzo "Fat City" di Leonard Gardner

Produzione:ARDEN RAY STARK PER RASTAR PICTURES, COLUMBIA PICTURES CORPORATION

Distribuzione:ARDEN COLUMBIA - GOLDEN VIDEO, COLUMBIA TRI STAR HOME VIDEO

ATTORI

Stacy Keach nel ruolo di Tully
Jeff Bridges nel ruolo di Ernie Munger
Susan Tyrrell nel ruolo di Oma
Candy Clark nel ruolo di Faye
Nicholas Colasanto nel ruolo di Ruben
Art Aragon nel ruolo di Babe
Curtis Cokes nel ruolo di Earl
Sixto Rodriguez nel ruolo di Lucero
Billy Walker nel ruolo di Wes
Wayne Mahan nel ruolo di Bufford
Ruben Navarro nel ruolo di Fuentes
 

SOGGETTO

Gardner, Leonard
 

SCENEGGIATORE

Gardner, Leonard
 
 

SCENOGRAFIA

Sylbert, Richard
 

COSTUMISTA

Jeakins, Dorothy
 

TRAMA

A Stockton, piccola città della California, la popolazione vive in condizioni miserabili ed è composta per la maggior parte di neri e messicani. Nella palestra di pugilato, luogo di aggregazione per eccellenza, si incontrano due giovani. Billy, ventinovenne, vive nei ricordi delle sue vittorie passate e di una sconfitta che non ha mai accettato; mentre Ernie, molto più giovane, crede di avere davanti a sé una splendida carriera, ma due o tre combattimenti disastrosi basteranno a distruggere i suoi sogni. Infatti entrambi si trovano ben presto uniti dalla stessa condizione di falliti e, malgrado i loro sentimenti di orgoglio e di speranza, ne sono entrambi perfettamente coscienti. Mentre Ernie si trova quasi obbligato a sposare un'amica, Billy va a vivere con un'alcolizzata, compagna di un uomo di colore che, una volta uscito di prigione, farà valere i suoi diritti.

CRITICA

"E' la descrizione delle difficoltà della carriera pugilistica, del drammatico e tragico destino dei mediocri, tra un insuccesso e l'altro. Il disegno accurato degli ambienti e dei personaggi (resi con perfezione dagli interpreti principali), la scelta dei toni, il realismo temperato di tutto il quadro, sono qualità che pongono il lavoro tra i più pregevoli dei numerosi dedicati all'ambiente pugilistico. Il film, immerso in un clima pessimista ma non privo di slanci lirici, è una dolorosa meditazione sulla tragedia dell'uomo che non riesce a realizzare un proprio ideale che si trova a servire senza contropartita. La meditazione, assai lucida e istruttiva, comprende anche un toccante quadro degli amori tragici di questi personaggi". ('Segnalazioni cinematografiche', vol 76, 1974)

Trova Cinema

Box office
dal 20 al 23 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  2.396.109
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Sonic. Il film  1.445.090
  3. 3. Parasite  1.401.083
  4. 4. Odio l'estate  980.701
  5. 6. Dolittle  586.384
  6. 7. 1917  451.440
  7. 8. Fantasy Island  351.059
  8. 9. Jojo Rabbit  199.387
  9. 10. Il diritto di opporsi  114.843

Tutta la classifica