SCHEDA FILM

Che donna!

Anno: 1943 Durata: 94 Origine: USA Colore: B/N

Genere:COMMEDIA

Regia:Irving Cummings

Specifiche tecniche:35 MM

Tratto da:racconto di Erik Charell

Produzione:COLUMBIA PICTURES CORPORATION

Distribuzione:CEIAD

ATTORI

Rosalind Russell nel ruolo di Carol Ainsley
Brian Aherne nel ruolo di Henry Pepper
Willard Parker nel ruolo di Prof. Michael 'Mike' Cobb
Alan Dinehart nel ruolo di Pat O'Shea
Edward Fielding nel ruolo di Sen. Howard Ainsley
Ann Savage nel ruolo di Jane Hughes
Norma Varden nel ruolo di Miss Timmons
Douglas Wood nel ruolo di Dean Alfred B. Shaeffer
Grady Sutton nel ruolo di Mr. Clark
Lilyan Irene nel ruolo di Minna
Frank Dawson nel ruolo di Ben
Shelley Winters nel ruolo di Segretaria (non accreditata)
 

SOGGETTO

Charell, Erik
 
 

MUSICHE

Leipold, John
 

MONTAGGIO

Clark, Al
 

COSTUMISTA

Banton, Travis

TRAMA

Carol Ainsley, figlia di un importante uomo politico, nonostante il divieto paterno, dirige una casa di produzione cinematografica. Il suo sogno è quello di realizzare un film dal romanzo "Turbine", ma non riesce a trovare l'interprete maschile adatto. Quando viene a sapere che l'autore del libro, Mike Cobb è un professore universitario americano, si precipita ad incontrarlo per chiedergli di interpretare al cinema il suo eroe. L'uomo, benché non abbia mai avuto esperienze come attore, si lascia convincere da Carol, ma la sua prova sul set è deludente. Pian piano però, l'amore che Mike prova per la ragazza lo spinge a migliorarsi, fino a trovare lo stimolo per superare ogni difficoltà. Però Carol ama un altro uomo: il giornalista Henry Pepper, che la segue in ogni sua avventura. Per forzare gli eventi, Mike dirama ai media la notizia dell'imminente matrimonio tra lui e Carol. La ragazza, per non perdere l'interprete del suo film, all'inizio finge di acconsentire, ma poi dichiara pubblicamente che non sposerà il professore. A quest'ultimo non resterà che tornare a Hollywood aper continuare le riprese del film, mentre Carol e Henry si sposeranno presto.

CRITICA

"Si tratta di un lavoro mediocre." ('Segnalazioni Cinematografiche', vol. 25, 1949)

Trova Cinema

Box office
dal 13 al 16 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Odio l'estate  1.808.586
    Odio l'estate

    Le regole per una vacanza perfetta: non si parte senza il canotto, non si parte senza il cane, ma soprattutto non si prenota la stessa casa. Aldo Giovanni e Giacomo partono per le vacanze estive, non si conoscono e non potr...

  2. 3. Dolittle  1.166.938
  3. 4. 1917  884.656
  4. 5. Jojo Rabbit  390.036
  5. 6. Il diritto di opporsi  334.445
  6. 7. Figli  333.612
  7. 8. Parasite  333.065
  8. 9. Judy  184.691
  9. 10. Me contro te il film - La Vendetta del Signor S  174.524

Tutta la classifica