SCHEDA FILM

Chato

Anno: 1972 Durata: 101 Origine: USA Colore: C

Genere:DRAMMATICO, WESTERN

Regia:-

Specifiche tecniche:35 MM, PANAVISION, TECHNICOLOR

Tratto da:-

Produzione:SCIMITAR FILMS

Distribuzione:UNITED ARTISTS EUROPA

TRAMA

New Messico, 1873. Chato, un pellerossa, si vede costretto a fuggire dopo aver ucciso, per legittima difesa, uno sceriffo bianco che lo aveva provocato. Al suo inseguimento si mettono alcuni uomini capeggiati prima da Quincey Whitmore, un ex-ufficiale sudista, e poi dal feroce Jubal Hooker che uccide Quincey non ritenendolo abbastanza spietato. Al principio Chato si limita a lasciare tracce evidenti in modo da condurre i suoi inseguitori in una zona inospitale. Poi comincia a decimare le loro risorse d'acqua e a far fuggire i loro cavalli. Ma quando i bianchi violentano sua moglie, il pellerossa, per vendicarsi, comincia ad ucciderli ad uno ad uno, mentre gli altri si eliminano a vicenda perché divisi da violenti contrasti tra di loro.

CRITICA

"Un racconto non del tutto inedito, ma drammatico e amaro, in un ambiente selvaggio e aspro, sottolineato da una valida fotografia. Lasciato piuttosto in ombra il personaggio del 'giustiziere di colore' (con opportune pause; pregnanti i dialoghi quando l'indiano è in campo), il regista delinea i protagonisti della feroce caccia, distinguendo nettamente quelli animati da spirito di avventura, da coloro che intendono la caccia all'uomo come sport venatorio, e infine da quelli animati da un bieco razzismo. Se la base del racconto è costituita dallo spirito vendicativo e implacabile dei pellerossa, c'è da rilevare che i personaggi messi costantemente a fuoco sono i bianchi, con i loro sensi di colpa, le loro biasimevoli tendenze all'odio." (Segnalazioni Cinematografiche, vol. 73, 1972) "Un western dalla parte degli indiani? Errore. L'unico punto di vista che adotta è quello della violenza, con Bronson che anticipa le sue future imprese da giustiziere. Lo spettacolo è vigoroso e i caratteristi sono di prim'ordine. Peccato per il punto di vista." (Francesco Mininni, Magazine italiano tv) "Film drammatico e amaro con una sceneggiatura interessante soprattutto per lo studio psicologico dei vari personaggi e dei sentimenti che li animano. Dialoghi pregnanti. Bronson è eccezionale." (Laura e Morando Morandini, Telesette)

Trova Cinema

Box office
dal 26 al 29 marzo

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  1.196.456
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Bad Boys for Life  882.185
  3. 3. Il richiamo della foresta  680.273
  4. 4. Parasite  605.719
  5. 5. Sonic. Il film  499.216
  6. 6. Odio l'estate  264.761
  7. 7. Cattive acque  263.009
  8. 8. La mia banda suona il pop  240.521
  9. 9. Dolittle  123.234

Tutta la classifica